E’ scientifico: le donne amano le “canaglie”

di liulai 2

Finora era solo una triste realtà conosciuta dai bravi ragazzi di tutto il mondo, ma adesso è arrivata la conferma della scienza: gli uomini farabutti hanno più successo con le donne. La scoperta è di un team di ricercatori della Mexico State University che spiega così come mai nella popolazione umana si conservino di generazione in generazione, tratti canaglieschi o spregevoli.

Caratteri negativi come un narcisismo ossessivo, impulsività, ricerca del pericolo e un comportamento da psicopatico incallito, infatti, possono rappresentare una strategia evolutiva di successo. Analizzando 200 studenti, gli scienziati messicani hanno visto che quelli con personalità “spregevole” avevano, in effetti, una vita sessuale molto più intensa di quella dei bravi ragazzi. Dicono

E chiaro che le canaglie hanno più successo in campo riproduttivo, anche se non cercano di diventare padri. Basti pensare a tutte le conquiste di James Bond o Pete Doherty, esempi perfetti di farabutti fascinosi.

Commenti (2)

  1. Un altro gruppo di scenziati anglofoni, ha condotto una ricerca presso 4449 uomini e 5310 donne, di età compresa fra i 17 e i 30 anni, appartenenti a 37 culture diverse e contrastanti (USA, Svezia ecc). I ricercatori hanno chiesto di valutare le caratteristiche che il\la partner avebbe dovuto avere, in base a 4 livelli d’importanza (indispensabile, importante, auspicabile ma non importante, irrilevante) applicati a requisiti di vario genere (reddito, bellezza, ecc). L’elaborazione dei risultati attraverso l’analisi fattoriale mette in evidenza 3 fattori: (1) l’amore\status -risorse (2) stabilità\bellezza-salute (3) istruzione-intelligenza\deside rio di un figlio. Esaminando la prossimità di questi fattori con il sesso delle persone interrogate, si noterà che gli uomini danno maggior importanza alla salute e alla bellezza delle donne, mentre le donne prediligono lo status e il successo socio-professionale (e quindi il reddito). Indipendentemente dalla cultura, sembra che la situazione rimanga più o meno invariata e, come si può vedere i risultati sono sempre attuali. questi dati nudi e crudi, non sono lusinghieri nè per gli uni, ne per gli altri, ma i ricercatori spiegano questo fenomeno in maniera più logica: l’uomo deve permettere alla donna di prendersi cura della prole e deve agevolarla con le sue risorse. La donna deve poter offrire la capacità di dare all’uomo dei figli e deve avere le qualità per allevarli (bellezza, giovinezza e salute sono le migliori garanzie di elevata qualità genetica).

    Ma.. mettendo insieme queste due ricerche si arriva inoltre, all’apparente conclusione che le ragazze, dal punto di vista razionale cercano le comodità materiali mentre dal punto di vista istintivo rispondono ad altri fattori: interruttori sessuali scatenati nel profondo del loro cervello alla presenza di un maschio dominante (come capita con il resto dei primati). La mia opinione personale è che questo funziona cosi in parte, ma è molto più complesso.. dal punto di vista pratico so, che queste due cose hanno un valore diverso per la DONNA e per la FEMMINA.

    Beh.. al di la del rispetto che nutro per i colleghi, cmq dalle mie parti, da molto tempo sappiamo (anche se in modo empirico), che le donne nascono con due programmi mentali per quanto riguarda la scelta degli uomini. A volte non sono neanche consapevoli di questo, ma dovuto a fattori genetici ed ormonali, sono programmate per rispondere in modo istintivo a DUE differenti tipologie di uomo: l’AMANTE e il FORNITORE.

    Gli AMANTI abitualmente seducono le donne e i FORNITORI le corteggiano, se non sapete la differenza tra sedurre e corteggiare siete mal mesi !, e comunque non è quello il tema di questo reportage !.

    Come dicevo, il sesso femminile prediligge uno di questi due percorsi mentali. L’AMANTE (a breve termine), viene adottato più frequentemente dalle FEMMINE giovani e dalle DONNE vicine ai 40 anni, il FORNITORE (a lungo termine) è la scelta preferita dalle DONNE giovani e le FEMMINE trentenni. Eh, si, cari miei.. donna e femmina non è la stessa cosa !, ma questo vi lo spiegherò in un’altra occassione !.

  2. Wow . Concordo su tutto .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>