Elastici per braccialetti, ecco perchè sono tossici

di Valentina Cervelli Commenta

Gli elastici per i braccialetti hanno rappresentato un trend nell’estate 2014, bambini e ragazzi sono letteralmente impazziti, creando accessori di ogni forma. Non sapendo che questi possono fare male alla salute. Ecco come.

 

Gli elastici per i braccialetti sono venduti in tantissimi colori, e in tantissime texture. I loom bands, questo il nome con il quale sono conosciute le creazioni finali, possono rivelarsi tossici. Ed ad essere sotto accusa, ancora una volta ci sono i ftalati e la scarsa attenzione posta dalla popolazione nell’acquisto di questo materiale. Bisfenolo A , antimonio e sostanze chimiche utilizzate nelle tinte di questi elastici sono ciò da cui è necessario difendersi. Come derivato del petrolio la plastica, a meno che non sia prodotta in maniera sicura e controllata può rilasciare sulle superfici con le quali viene a contatto delle molecole tossiche.

E’ essenzialmente lo stesso concetto dell’acqua in bottiglia di plastica lasciate sotto il sole cocente: a contatto con il sudore della pelle, se di bassa qualità, gli elastici dei braccialetti possono rilasciare delle sostanze cancerogene, insieme a quelle sopra citate. Nel nostro paese purtroppo non vengono messi in vendita solo stock di elastici approvati dalla Comunità Europea ma anche quelli illegalmente importanti senza controlli dalla Repubblica Cinese. Come spiegano gli esperti, a livello puramente tecnico il problema risiede nella volatilità dei ftalati, che migrano dopo un po’ dalla plastica e vengono assorbiti dai “corpi” con i quali vengono in contatto.

Nel caso degli elastici dei braccialetti è la pelle la prima parte ad assorbire i ftalati e si è coscienti di come tramite l’epidermide le sostante possano entrate velocemente in circolo nell’organismo. Lo ripetiamo: non vi è pericolo se gli elastici sono prodotti in Europa ed hanno passato le prove tecnologiche di cessione. In caso contrario essi sono da ritenere dannosi per la salute e non utilizzati se si vogliono evitare delle conseguenze sul lungo periodo.

Photo Source | Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>