Fumo, presto divieto anche in auto?

di Valentina Cervelli Commenta

Stretta incredibile del ministero della Salute sul fumo: il divieto di fumare potrebbe essere esteso molto presto anche all’interno delle auto ed in luoghi pubblici come spiagge e parchi. Si tratta di una proposta fattibile?

Nella nota pubblicata ufficialmente si sostiene che il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, in attesa dell’applicazione della direttiva europea sul tabacco, sia decisa a “promuovere il divieto di fumo in auto in presenza di minori” essendo ormai stati provati i danni che il fumo passivo può causare tra le persone, soprattutto quelle più giovani. Le statistuche parlano di almeno 70mila morti l’anno per malattie legate al fumo e soprattutto di un drastico abbassamento dell’età nella quale i ragazzi provano la prima sigaretta: 11 anni.

E’ comprensibile quindi che si voglia agire per allontanare il più velocemente ed efficacemente dal fumo i più giovani, attraverso delle campagne mirate e dove necessario anche con dei divieti. L’automobile è uno di quei luoghi nei quali il fumo di sigaretta rimane impregnato più a lungo e dove, a seconda delle temperature esterne, si rischia di essere sottoposti in maggior modo allo stesso ed agli effetti negativi delle sostanze che lo caratterizzano . Su questo punto il Codacons è irremovibile:

Si deve arrivare in tempi stretti a vietare il fumo nelle automobili in presenza di minori, e subito dopo occorre lavorare per giungere a divieti in altri spazi pubblici, come parchi e spiagge, in modo da garantire una reale tutela ai non fumatori. Ma ciò che veramente servirà sono i controlli sulle strade: introdurre regole e divieti e non essere in grado di farli rispettare, equivale a non aver fatto nulla per la salute dei cittadini.

Sul funzionamento reale di quest’ultimo punto abbiamo dei dubbi però: in un paese nel quale non si riesce a far rispettare la legge anche per i reati automobilistici più palesi, si è sicuri di riuscire a bloccare questa pessima abitudine? Ed ancora: sebbene consci di quanto il fumo di sigaretta fa male, accetteranno gli italiani tale decisione senza lottare?

Photo Credits | photomak / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>