Giornata mondiale contro la Polmonite: 12 Novembre

di Cinzia Iannaccio Commenta

 Dal 2009 il 12 Novembre di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale contro la polmonite, che ha come scopo essenziale quello di far conoscere tale malattia e quali sono le possibilità di contrastarla. Ne parliamo a volte, con tono grave, ma sempre piuttosto superficiale, senza comprendere fino in fondo di cosa si tratta: la polmonite è la prima causa di morte nei bambini sotto i 5 anni, un killer inesorabile che uccide 1 bimbo ogni 20 secondi (il 98% nei Paesi in via di sviluppo). Un’assurdità che nel 2012 potrebbe essere facilmente fermata:questa malattia rappresenta uno dei problemi di salute globale risolvibili, con la prevenzione e le cure adeguate, grazie all’informazione e agli interventi degli Stati, che purtroppo vanno ancora sollecitati.

Cos’è la polmonite

Ricordiamo intanto che la polmonite è una malattia infettiva che colpisce i polmoni, riempiendoli di liquido e rendendo difficile la respirazione. Provoca tosse e febbre e se non curata adeguatamente può essere mortale. E’ provocata essenzialmente da batteri come lo pneumococco e l’ Hib (Haemophilus Influenzae di tipo B), ma anche virus e funghi possono provocarla. Il fumo di sigaretta e l’inquinamento atmosferico incidono sullo sviluppo della polmonite. Maggiormente a rischio le persone immunodepresse.

Prevenzione e cura della polmonite

Alcune forme di polmonite possono essere prevenute grazie ai vaccini anti pneumococco ed Hib; anche il vaccino contro il morbillo e la tosse convulsa (pertosse) sono utili perché tra le complicanze di queste malattie ci può essere proprio la polmonite. Gli antibiotici rappresentano la cura d’elezione, nella maggior parte dei casi.

Partecipare alla Giornata mondiale contro la polmonite

La Coalizione globale contro la polmonite nel bambino che promuove ed organizza la giornata mondiale è composta da 140 organizzazioni non governative, istituzioni accademiche, agenzie governative e fondazioni. Ma qualcosa si richiede anche ai singoli cittadini: di condividere attraverso i social network ed i vari siti internet tutte le news sul World Pneumonia Day . Un gesto semplice che può contribuire a salvare la vita di bambini in un futuro quanto più vicino possibile. Ecco come:

Maggiori informazioni nel sito dedicato: WPD

Foto: Gettyimages

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>