L’estate sta finendo? Mettiamo fine anche ai chili in eccesso

di Giulia Molteni Commenta

Sta per arrivare l’autunno. Le giornate si fanno più corte, le serate più fresche. I baretti del centro o quelli sulla spiaggia chiudono prima, la movida di luglio e agosto è solo un ricordo. Ma, purtroppo, spesso questo non si può dire dei chili che abbiamo accumulato durante le ferie: vuoi la compagnia trascinante degli amici, vuoi l’irresistibile varietà di sfiziosi manicaretti e cocktail dall’innocente sapore fruttato, ed ecco che abbiamo fatto il pieno di calorie senza nemmeno accorgercene. I risultati? Sono tutti lì, che ci fissano impietosi dallo specchio, sgraditi souvenir dell’estate trascorsa.

Che il sovrappeso sia prima di tutto un problema di salute, è ormai noto a tutti. I chili in eccesso, e soprattutto l’obesità, sono alla base di numerose gravi malattie. Una ragione in più per liberarsene, prima che il nemico diventi ancora più difficile da combattere.

Le strategie da mettere in atto fanno appello principalmente al buonsenso. Regola numero uno: nutrirsi in maniera equilibrata, privilegiando il consumo di frutta e verdura fresche e di stagione, evitando al tempo stesso il consumo di cibi e bevande zuccherate e di grassi animali. Seconda raccomandazione: adottare uno stile di vita più dinamico ritagliandosi del tempo ogni giorno per svolgere un po’ di attività sportiva, con costanza e moderazione.

Ma oggi abbiamo anche un terzo alleato che può rivelarsi utilissimo nella dura lotta al sovrappeso: la fitoterapia. Negli anni, lo studio scientifico delle proprietà delle piante, unito ai progressi tecnologici del settore, ha permesso di creare formulazioni efficaci, pratiche da usare e dal sapore gradevole.

È questo il caso di Aboca, azienda leader in Italia nella produzione di prodotti a base di complessi molecolari vegetali, che ha arricchito la sua linea Fitomagra di un nuovo prodotto: Adiprox*.

Abbiamo chiesto alla dott.ssa Valentina Mercati, laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutica, direttore Marketing e Responsabile Sviluppo prodotti Aboca, quale sia l’approccio dell’azienda nei confronti del problema del sovrappeso, e quali siano i valori che la guidano. Ci ha risposto così:

“L’impegno della nostra azienda contro il sovrappeso non si limita alla produzione di prodotti ma si allarga su altri fronti come ad esempio progetti di comunicazione, di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, di formazione, coinvolgendo punti vendita (farmacie, parafarmacie ed erboristerie), mass-media e Società Medico Scientifiche. Lo scopo è di contribuire alla creazione di una vera e propria filiera sanitaria che permetta di divulgare un’informazione corretta e una cultura della prevenzione del sovrappeso sia in età adulta che infantile. In quest’ultimo caso anche attraverso la collaborazione con i medici pediatri.”

Come si inserisce, in questa strategia che potremmo dunque definire “a 360 gradi”, l’utilizzo di un integratore fitoterapico?

“La fitoterapia e quindi le sostanze naturali complesse possono essere assolutamente efficaci in questo settore” ci spiega la dott.ssa Mercati.

Proprio a questo scopo nei laboratori Aboca è stato messo a punto Adiprox*, un integratore alimentare a base di un complesso molecolare – AdiProfFen® – che sfrutta l’azione di procianidine e fenoli da semi d’Uva e The Verde, con il benefico effetto di favorire il metabolismo dei grassi e coadiuvare la fisiologica funzionalità del tessuto adiposo, spesso alterata o compromessa in chi soffre di sovrappeso.

Un’arma totalmente naturale che deve però necessariamente inserirsi in uno stile di vita globalmente sano.

Conclude infatti Valentina Mercati:

“Il problema di base deve essere sempre affrontato con strategie terapeutiche complesse basate anche su educazione alimentare, stili di vita salutari, supervisione di un professionista specializzato e una corretta attività fisica.”

E con lo spirito di attenzione al benessere della persona che da sempre la contraddistingue, Aboca distribuisce nei suoi punti vendita fiduciari la Borsa della Salute: mentre la utilizziamo più e più volte per fare la spesa (è realizzata in tessuto), lei ci ricorda che alla base di un’alimentazione sana ci sono il 30% verdure, 20% di frutta, 25% di cereali e 25% proteine. Se li sommiamo tutti otterremo il 100%… di salute.

* Seguire una dieta ipocalorica adeguata seguendo uno stile di vita sano con un buon livello di attività fisica.
Se la dieta viene seguita per periodi prolungati, superiori alle tre settimane, si consiglia di sentire il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze.

Iniziativa in collaborazione con Aboca S.p.a.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>