Olio di CBD

di Redazione 0

Si è parlato moltissimo, in bene, di olio di CBD nei dodici mesi appena passati. D’altronde, la ricerca scientifica sta producendo risultati sempre più precisi rispetto alle caratteristiche dell’olio di CBD, che ha già dimostrato, a dosaggi e condizioni differenti in relazione a chi lo assume, di possedere proprietà rilassanti, analgesiche, calmanti.
Eppure, in molti, nonostante il grande interesse verso questo prodotto, si trovano disorientati al momento di dover acquistare olio di CBD, sommersi da differenti tipologie e proposte.

Per questo motivo, abbiamo recensito per voi i tre oli di CBD che vanno in questo momento per la maggiore in Italia.

Per i meno esperti, serve forse ricordare che l’olio di CBD (anche detto cannabidiolo) è un derivato, al 100% legale, della pianta della cannabis, senza alcun effetto psicotropo e, importante sottolinearlo, la cui vendita è permessa dalla legge in tutta Europa, così come in Canada, negli Stati Uniti e in diversi altri paesi.

1) Olio di Cbd organico Phorbe, svizzero, 6%
L’olio di CBD Phorbe è, per noi, uno dei prodotti più interessanti sul mercato. Commercializzato dalla Phorbe, giovane società con sede in Svizzera, l’olio di CBD Phorbe si distingue, innanzitutto, come risultato di una lavorazione interamente organica e 100% biologica, derivante dalla miscela di estratto di canapa con olio di semi di girasole biologico svizzero.

L’olio di CBD Phorbe ha una concentrazione di CBD al 6%, un meraviglioso colore verde oliva chiaro e un sapore robusto e pulito. Durante le nostre simulazioni ne abbiamo apprezzato la grande purezza e gli effetti analgesici, calmanti e lenitivi legati alla somministrazione.

Prodotto in serra in coltivazioni biologiche in Svizzera, l’olio di CBD Phorbe viene realizzato dalle foglie di piante accuratamente selezionate a mano e può essere acquistato online sul sito, italiano e inglese, dell’azienda, dove troverete anche una straordinaria varietà di prodotti a base di CBD.

2) Olio di Cbd Jacob Hooy, inglese, 3%
Quest’olio di CBD non ci ha entusiasmato. Si tratta di un buon prodotto, ma non è organico, né biologico, ed è prodotto da una grande catena di prodotti alimentari, la britannica Holland & Barrett. Fra i punti a favore c’è il suo costo contenuto, vantaggio che viene però limitato dalla bassa concentrazione di cannabidiolo, appena il 3%. Rispetto all’olio di CBD prodotto da Phorbe, gli effetti del Jacob Hooy sono risultati, dopo i nostri test, molto meno evidenti. Per questo motivo, non ci sentiamo di consigliarlo per gli utenti che vogliano provare l’olio di CBD come sostanza che aiuti e accompagni il tentativo di calmare dolori.

3) Olio di Cbd Zamnesia, olandese, 4%

L’olio di CBD prodotto da Zamnesia è sicuramente un’alternativa interessante per quanti vogliano rivolgersi a un’azienda di grandi dimensioni e che propone un olio tutto sommato di buona qualità. Zamnesia è una società con sede ad Amsterdam con oltre cinquanta dipendenti e presenta un olio con una concentrazione di CBD al 4%, non organico e non biologico, ma di ottima fattura. Non è un olio di CBD strepitoso, ma è una buona opzioni rispetto agli oli di CBD di altissima qualità, per chi vuole un prodotto medio, rispetto a quello proposto da Phorbe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>