Sigarette senza fumo, cosa sono?

di Ma.Ma. Commenta

Avete mai sentito parlare delle sigarette senza fumo? Si tratta di un mix tra la sigaretta elettronica e quella tradizionale che non usa ricariche automatiche ma tabacco vero e proprio. Il meccanismo insomma è molto particolare: si tratta in sostanza di sigarette senza combustione che consentono di sentire il sapore del tabacco in bocca, cosa che tanto piace ai fumatori, ma allo stesso tempo non emettono fumo.

sigarette senza fumo cosa sono

Sono composte da due parti: una parte elettronica e uno stick che contiene tabacco e filtro. La parte elettronica consta di una lamina in platino e ceramica che è molto utile per riscaldare il tabacco senza però bruciarlo. Le prime ad essere annunciate sul mercato sono state le sigarette elettroniche Ryanair: la compagnia aerea irlandese dava così ai suoi passeggeri la possibilità di poter fumare anche in aereo dove invece l’uso della sigaretta tradizionale o di quella elettronica è severamente vietato. Il prezzo ad oggi è di circa 70 euro per il riscaldatore con la batteria e il cavo di ricarica; 5 euro costa invece ciascun pacchetto contenente 20 cartucce di tabacco.

I PERICOLI NASCOSTI DELLA SIGARETTA ELETTRONICA

Differenza con la sigaretta elettronica

La sostanziale diversità sta tutta nel funzionamento della sigaretta che essendo senza combustione non produce fumo come invece accade per chi usa quella elettronica. In più, la cosa che sottolineano le persone che la usano è che in bocca rimane il sapore di tabacco tipico della sigaretta tradizionale quindi l’idea è proprio quella di fumare normalmente. Inoltre, nelle sigarette senza fumo viene mantenuto il filtro (cosa che non c’è in quelle elettroniche) dunque la sensazione della sigaretta sulle labbra è più marcata. Diversi sono poi i costituenti e le modalità di estrazione del contenuto. Nella sigaretta elettronica si tratta di liquidi preparati in laboratorio con aromi particolari, in quella senza fumo è il tabacco l’elemento principale.

Fa male alla salute?

Ad oggi non ci sono dati certi sugli effetti della sigaretta senza fumo sulla salute. Non si sa dunque se e quanto faccia male, anche e soprattutto paragonata agli altri metodi (tradizionale e elettronica). Ma la guerra con i produttori di sigarette elettroniche, che potrebbero vedersi ridurre le vendite qualora l’ipotesi di quella senza fumo acquistasse terreno, è già cominciata: l’accusa è quella di riscontrare la presenza di ammoniaca, formaldeide, acetaldeide, benzopirene nei vapori (non nel fumo, attenzione) emanato dal nuovo dispostivo.

Photo Credits | spkphotostock / Shutterstock.com