Giornata Mondiale contro l’Aids: Caparezza, Piero Pelù e Negrita (VIDEO)

di Valentina Cervelli Commenta

Oggi si celebra la Giornata Mondiale contro l’Aids. Un appuntamento al quale nessuno di noi dovrebbe rinunciare, mettendo al centro di tutto l’informazione, necessaria per una corretta prevenzione. Piero Pelù, i Negrita e Caparezza insieme ad altri artisti dicono la loro su questo tema importante.

Sono migliaia le persone che ogni hanno contraggono il virus dell’Hiv. Molte di esse, seguendo una terapia a base di farmaci antiretrovirali riescono a condurre una vita pressoché priva di problemi. E questo è un bene. Ma l’importanza della prevenzione, soprattutto davanti a molti decessi evitabili per Aids nei paesi in via di sviluppo, grida nel suo silenzio. Un concetto che nel video che stiamo per condividere con voi è pienamente espresso proprio dai suddetti artisti, con un messaggio che tocca il cuore. Questo il testo utilizzato nel video:

63.892 casi di Aids registrati in Italia dal 1982 al 2011, più di 39.542 di decessi per Aids. Aids è la malattia, Hiv è il virus che causa l’Aids. Circa 4.000 le nuove diagnosi di infezione da Hiv all’anno in Italia e circa 150.000 le persone che convivono con l’Hiv. La cosa più pericolosa dell’Hiv è non sapere. Non sapere = non curarsi. Non proteggersi, non proteggere gli altri e non sapere = contribuire a diffondere l’infezione non solo dell’Hiv ma anche di tutte le malattie a trasmissione sessuale.11734 la spesa media pro-capite per un anno di terapia contro l’Hiv. Meno di un euro il costo di un preservativo,gratis il test Hiv. Di Aids e Hiv da anni se ne parla, poco e male, nei media, in televisione, a scuola. Solo silenzio o leggende metropolitane.

Un invito diretto, quello di Piero Pelù e degli altri, attraverso i fatti, nel prendere posizione e soprattutto a favorire una prevenzione dal contagio quanto mai necessaria. Siamo noi stessi a doverci muovere in prima persona contro un virus così potente e privo di una cura definitiva. Il primo passo? Proteggiamoci utilizzando il preservativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>