Il miracolo di Berlino, trapianto di midollo guarisce paziente da Aids e leucemia

di Paola 3

Uno straordinario miracolo della medicina, quello compiuto all’ospedale della Berlin Charité Medical university, su un paziente americano affetto da leucemia e Aids. Un trapianto di midollo ha infatti guarito l’uomo da entrambe le gravi malattie.

A diffondere la notizia è stato il Wall Street Journal. A distanza di seicento giorni dall’avvenuto trapianto, il degente non riportava traccia alcuna delle patologie, malgrado avesse interrotto le rispettive terapie farmacologiche.
I medici spiegano questo successo con il particolare tipo di Dna del donatore di midollo, reso immune al virus dell’Hiv, grazie alla creazione di una mutazione genetica indotta da staminali trapiantate.
E’ presto tuttavia per cantare vittoria, dal momento che il virus dell’Hiv sa nascondersi e adattarsi bene e potrebbe essere sopravvissuto nell’organismo del paziente. Nonostante ciò, il caso, senza precedenti nella storia dei trapianti, sembra aprire una speranza concreta per nuove terapie contro l’Aids.

Commenti (3)

  1. avrei bisogno urgente di comunicare con l’ematologo che ha effettuato tale trapianto per una questione molto grave e delicata, vi sarei grata se riusciste ad aiutarmi

  2. Cara Alessandra,
    siamo spiacenti ma non forniamo indirizzi nè contatti con alcun professionista medico, posso soltanto avvertirla che il medico in questione è italiano, ma opera in Germania. Per maggiori informazioni si rivolga al suo medico di base che saprà fornirle maggiori indicazioni sulle strutture atte a risolvere il suo problema nel migliore dei modi.
    Cordiali saluti
    Paola Pagliaro

  3. scordatevi che qualche medico vi trapianti il midollo….. c’è + rischio di morire con un trapianto che curando l’aids—–

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>