Aritmie cardiache, la nuova cura arriva via internet

di Marco Mancini 2

Può sembrare uscito da un libro di fantascienza, ma un medico italiano, il dott. Carlo Pappone dell’Ospedale Privato Accreditato Maria Cecilia Hospital di Cotignola, in provincia di Ravenna, è riuscito ad operare due pazienti a distanza senza bisturi e pinze, ma con un mouse.

I due pazienti si trovavano in due ospedali diversi (uno in quello di Cotignola, l’altro a Milano), ed entrambi soffrivano di aritmie cardiache. Il medico così dal suo studio ha dato il comando, tramite una semplice connessione internet, ad un computer, il quale nelle due sale operatorie ha ridotto la fibrillazione.

L’operazione è avvenuta in anestesia locale, inserendo un elettrocatetere il quale ha raggiunto il cuore, individuato l’area da cui si è originata l’aritmia ed effettuato l’operazione che prende il nome di ablazione della fibrillazione, cioè un isolamento elettrico dell’area che crea il problema, che attraverso l’utilizzo di un catetere, evita l’operazione chirurgica ottenendo gli stessi risultati. Si tratta della prima volta in Italia.

[Fonte: Libero]

Commenti (2)

  1. dopo aver fatto l’ablazione tras-catetere per aver avuto una tachicardia sopraventricolare si puo’ fare sport ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>