Donne, il loro cuore più soggetto a problemi

di Valentina Cervelli 2

Gli ultimi studi confermano una ipotesi formulata da tempo: sebbene le donne vivano più a lungo, le loro condizioni di salute sono peggiori rispetto a quelle degli uomini. Si tratta di un dato molto importante emerso nel corso dell’ultimo congresso della Società Europea di Cardiologia tenutosi  a Parigi dove i maggiori esperti hanno concordato su due fattori: il cuore delle donne viene messo a maggiore prova rispetto a quello maschile e viene pressoché dimenticato dai medici in merito alle sue patologie.

La colpa di questa debolezza cardiaca è da imputare, spiegano gli scienziati, in primo luogo al maggiore stress fisico al quale il sesso femminile viene sottoposto.  Basti pensare a tutte le volte che in gravidanza ci si accorge di una sofferenza cardiaca della paziente: magari rimasta nascosta agli esami, non di rado una patologia di questo tipo ha portato al decesso. E si stima che le morti femminili nel periodo della gestazione siano cento volte più alti della loro stima naturale.

La condizione cardiaca di una donna risente molto dei cambiamenti ormonali che si sviluppano al suo interno. In particolare dopo la menopausa, perso l’effetto di protezione rappresentato dagli estrogeni, il colesterolo delle donne sale, con esso spesso anche la pressione arteriosa subisce modificazioni e le placche arteriosclerotiche nei vasi sanguigni si moltiplicano. Portando la compagine femminile ad un maggiore rischio di infarto ed ictus.

Non solo. La donna, in relazione al funzionamento del suo cuore, è sfortunata rispetto all’uomo anche se si pensa alla sintomatologia delle patologie ad esso relative. Per esempio in caso di infarto, molto spesso i sintomi sono atipici: difficoltà a respirare, dolore alla schiena, nausea e stanchezza vengono spesso scambiati per altre patologie e  non collegate ad un ischemia cardiaca. Tutto ciò porta ad un notevole ritardo nell’applicazione di terapie risolutive come l’angioplastica. Minando le condizioni di salute delle donne, che seppur vivono di media sei anni più a lungo degli uomini, lo fanno spesso invalidate da malattie cardiovascolari.

Articoli Correlati:

Cuore delle donne, come cambia con l’età

Cuore delle donne più sano con visite frequenti dal dentista

Fonte: Corriere della Sera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>