Fumo passivo collegato anche al diabete

di Marco Mancini 1

Non bastavano tumori e malattie cardiache, pare ora che il fumo di sigaretta sia legato anche ad un rischio maggiore di diabete di tipo 2, sia per i fumatori che per le persone che gli sono intorno. Ad affermarlo è uno studio del Brigham and Women’s Hospital di Boston e pubblicato su Diabetes Care.

I potenziali rischi per il diabete dall’essere esposti al fumo passivo non erano noti in precedenza, ha spiegato il dottor David Nathan, docente alla Harvard Medical School e ricercatore del Centro Diabete del Massachusetts General Hospital.

Ciò rafforza solo l’idea, da un punto di vista della salute pubblica, su cui siamo stati stressati per decenni, di limitare l’esposizione al fumo di sigaretta

ha spiegato il medico, che non è stato coinvolto nello studio. Per la nuova ricerca, il dottor John P. Forman e colleghi hanno esaminato le risposte di oltre 100.000 donne ai questionari a cui avevano risposto nel 1982. Le donne, tutte partecipanti al Nurses Health Study, hanno fornito informazioni sul tempo di esposizione al fumo di sigaretta. Nel corso dei successivi 24 anni, circa una donna su 18 ha ricevuto una diagnosi di diabete di tipo 2.

Il gruppo del dr. Forman ha così scoperto che le donne che hanno fumato più di due pacchetti al giorno avevano la più alta probabilità di sviluppare il diabete. Per ogni 10.000 donne nello studio, circa 30 forti fumatrici avevano il diabete ogni anno, rispetto alle circa 25 che non fumavano e non venivano esposte al fumo di sigarette altrui.

I rischi erano più elevati per le ex-fumatrici e per le donne esposte al fumo passivo. In entrambi questi gruppi, circa 39 donne ogni 10.000 ogni anno sviluppavano il diabete. Tuttavia, una volta che i ricercatori hanno eliminato i fattori di disturbo come il peso, l’età e la storia familiare di diabete, le ex-fumatrici dimostravano un rischio del 12% più elevato rispetto alle donne che sono state regolarmente esposte al fumo passivo.

In questo studio erano prese in considerazione solo le donne, ma il dottor Nathan ammette che non c’è ragione per non applicare gli stessi risultati anche agli uomini. Non si sa perché il fumo e il diabete di tipo 2 siano collegati, ma l’infiammazione può essere un legame possibile.

I danni del fumo passivo nei bambini
Il fumo passivo non fa male solo al fisico, ma anche alla mente
Il fumo passivo in gravidanza

[Fonte: Health24]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>