Malaria: l’odore dei piedi proteggerà dalle zanzare

di Marco Mancini 4

Giorni fa abbiamo mostrato, per chi fosse interessato a visitare quest’estate i posti infestati dalla malaria, i modi per difendersi. Ma un recente studio aggiunge alle armi già elencate, come zanzariere e repellenti per insetti, una nuova: i piedi puzzolenti. Gli scienziati dell’Ifakara Health Institute, in Tanzania, ritengono che l’odore dei piedi umani possa essere usato per uccidere le zanzare che portano la malaria. Lo studio è stato finanziato dalla Fondazione di Bill Gates.

La teoria rivoluzionaria dei ricercatori è che se si potessero produrre delle trappole per zanzare che riproducono l’odore dei piedi umani, queste potrebbero fornire un modo molto pratico per controllare le infezioni come la malaria. Il dottor Bart Knol ha scoperto per primo che le zanzare erano attratte dall’odore dei piedi stando in una stanza buia completamente nudo per capire dove lo avrebbero morso. E si è accorto che quello è il punto preferito dalle zanzare.

Il dottor Fredros Okumu, a capo del progetto, ha scoperto che l’odore così forte si può replicare con una miscela accurata di 8 prodotti chimici. Questi potrebbero servire per attirare le zanzare in una trappola dove finiscono avvelenate. L’odore dei piedi umani attrae 4 volte più zanzare di qualsiasi altro punto del corpo umano, così il veleno può arrivare ad uccidere fino al 95% di zanzare, calcola il ricercatore.

Anche se il tasso di infezione globale della malaria sta scendendo, ci sono ancora più di 220 milioni di nuovi casi di malaria ogni anno. Le Nazioni Unite stimano che circa 800.000 persone muoiano per questa malattia, la maggior parte delle quali sono bambini africani.

Questa tecnica potrebbe essere utile per proteggere le persone fuori dalle abitazioni. Se infatti dormire in un letto protetto dalle zanzariere può essere utile, al di fuori delle abitazioni le protezioni sono davvero al minimo. Per questo, secondo Okumu, porre delle trappole all’aperto può servire per tenere le zanzare lontane dagli esseri umani, e cercare di sterminarne il numero più alto possibile. Il tutto senza grandi tecnologie costose. Secondo lui, per raggiungere il suo scopo, basterebbe inserire circa 20 trappole ogni mille persone, in modo da non prevedere un grande esborso.

Vacanza esotica? Rischio malaria per i turisti disattenti
Vacanze in Paesi del Terzo Mondo, perché sottoporsi alla profilassi contro la malaria
George Clooney ha la malaria

[Fonte: Health24]

Commenti (4)

  1. Ricordo che una decina di anni fa lessi un articolo, non ricordo più dove, che diceva che il maleodorante effluvio dei piedi sudati e sporchi non allontanava le zanzare ma piuttosto le attraeva…

  2. eh, infatti è proprio questo il trucco, attrarle in trappole che riproducono l’olezzo, in modo da avvelenarle e tenerle lontane dalle persone…sempre ammesso che la puzza dei loro piedi non sia superiore a quella delle trappole 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>