5 cose da sapere sul cancro della prostata

di Valentina Cervelli Commenta

Vediamo insieme 5 cose da sapere sul cancro alla prostata. Questa forma tumorale è di tipo esclusivo maschile e colpisce la ghiandola posta dietro la vescica che produce una parte del liquido seminale rilasciato durante l’eiaculazione.

controllo alla prostata

1. Il rischio sale con l’età

Uno dei concetti che gli uomini dovrebbero fare propri il più in fretta possibile è che il rischio di cancro alla prostata sale esponenzialmente con l’età. E’ importante tenere sotto controllo i livelli di PSA, l’ormone ad essa relativo al fine di verificare se la stessa si sia ingrossata o meno.

2. Controllare la minzione

Uno dei primi sintomi relativi a qualcosa che non va nella prostata è la minzione eccessiva. Questo avviene perché ingrossandosi la ghiandola va a comprimere l’uretra rendendo lo svuotamento completo della vescica più difficile.

3. Diverse tipologie di tumore

Sono diverse le tipologie di cancro alla prostata che possono manifestarsi. Infatti oltre all’adenocarcinoma, si possono riscontrare anche sarcomi, carcinomi a piccole cellule e carcinomi a cellule di transizione: questi sono tumori maligni. Va sottolineato che nella maggior parte dei casi le formazioni sono di tipo benigno. Parliamo dell’iperplasia prostatica benigna. Essa si manifesta quando la parte centrale della ghiandola cresce e il suo tessuto, come sottolineato in precedenza, comprime l’uretra.

4. I gradi del tumore alla prostata

Per capire a quale stadio si trova il cancro alla prostata, il medico effettua una biopsia. Le cellule prelevate vengono osservate utilizzando la scala di Gleason. Essa è composta da i numeri che vanno da 1 a 10. Essi rappresentano quanto le cellule prostatiche malate differiscano da quelle normali. Da 1 a 6 il tumore viene considerato di basso grado, con un punteggio di 7 di grado intermedio, mentre da 8-10 di alto grado. Sono queste le forme cancerose che vengono considerate a maggiore rischio di metastasi.

5. Diverse cure a seconda della persone

Non bisogna darlo per scontato: a seconda della persona, della sua età, condizioni fisiche e stato di salute vi sono a disposizione diversi approcci terapeutici.

Photo Credits | Image Point Fr / Shutterstock.com