Carcinoma vescica, cistectomia come cura?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Su carcinoma della vescica. Buongiorno, mia madre di anni 78 è stata sottoposta a resenzione endoscopica transuretrale alla vescica. ESITO DELL’ESAME ISTOLOGICO – DESCRIZIONE: Abbondante materiale grigiastro, di consistenza molle, di circa 5cm, aggegato. – DIAGNOSI: Carcinoma uroiteliale di alto grado, con prevalenti aspetti solidi, diffuse aree di necrosi e spiccate atipie citonucleari. La neoplasia infiltra il connettivo sottouroteliale compreso nei prelievi. Non si riconosce tonaca muscolare (pT1 – G3). ……

Ho letto che la resezione va eseguita in modo da poter separare le sezioni superficiali da quelli profondi per essere inviate separatamente al patologo per esami separati; nella diagnosi non si evince se sono stati fatti controlli separati. Comunque la mia domanda riguarda la terapia, il medico che ha eseguito la TUR ci ha consigliato la Cistectomia, chiedo se una terapia conservativa dell’organo possa essere preferita o sia solo una perdita di tempo, si consideri che trattasi di un carcinoma T1G3 singolo. Ringrazio in anticipo, siamo confusi.

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema Carcinoma alla Vescica

Risponde il dott. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

 

 

Gentile Utente,

si tratta di una neoplasia di alto grado e quindi tendente alla recidiva. Si potrebbe prospettare una serie di trattamenti locoregionali farmacologici per ridurre il tasso di recidiva; ma se questa avvenisse la cistectomia apparirebbe la scelta migliore. Dico questo non vedendo la Paziente e la documentazione completa, quindi posso anche pensare che il Collega urologo abbia degli elementi ulteriori per suggerire da subito cistectomia. Il mio consiglio è di aprire un dialogo conoscitivo più stretto con il Curante analizzando pro e contro delle varie possibilità, non da ultimo valutando la condizione generale della Paziente e le eventuali patologie concomitanti.

Cari saluti

Dott. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it

 

 

Per approfondimenti

Cancro alla vescica

Carcinoma vescicale uretrale: oncologo risponde

Tumore alla vescica: scoprirlo grazie a test urine

 

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Carlo Pastore

 

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>