Effetti collaterali chemioterapia persistono dopo un mese, che fare?

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico
Dopo tre chemio a distanza di 21 gg. una dall”altra vi è una enorme stanchezza, difficoltà a stare in piedi, a scrivere usando una penna a camminare.Vi sono stati momenti di delirio di notte, anche perchè per infezione del catetere sono state  fatte iniezioni di antibiotico. Insomma ricovero per alcuni gg. in ospedale. Però a distanza di oltre un mese questi sintomi persistono nonostante flebo disintossicanti, vitamine flebo di tationil etc. Che fare? Cura chemio sospesa.  Esiste un centro per ricovero dove riprendersi?Da oltre 30 anni diabete curato con insulina e operato al cuore nel 2010 per effetti diabetologici. Residenza in Calabria. Cordiali saluti e grazie per il Vs.interessamento.

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema tumore vescica e effetti collaterali chemioterapia che persistono dopo un mese
Risponde il dott. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

 

 

Gentile Utente,

esistono terapie di supporto oncologico da praticare per sostenere l’organismo in corso di trattamenti antiblastici. Purtroppo non è possibile prescrivere a distanza. Occorrerebbe visitare il Paziente, verificare la condizione generale, lo stato di malattia ed eseguire esami ematochimici completi per potersi orientare in modo corretto ed appropriato. Un caro saluto

Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it

 

 

Leggi anche:

Chemioterapia, cos’è e quando serve

Chemioterapia: gli effetti collaterali

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

Foto: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>