Evitare i tumori si può, bastano 5 piccole attenzioni

di Paola 0

Curare i tumori è molto complicato, e così probabilmente è molto più facile evitare che essi si formino. Alcuni non sono spiegabili, e non si può far nulla per limitarli, ma la gran parte dei casi si possono evitare, o almeno ridurne le possibilità di crescita, soltanto con 5 accortezze. A stabilirlo è l’Unione Internazionale contro il Cancro, che riunisce oncologi di mezzo mondo, i quali hanno stilato una sorta di guida anti-cancro.

Il primo e più noto punto riguarda il peso. Il consiglio è prima di tutto seguire una dieta sana (troppi grassi favoriscono l’obesità e l’insorgere di alcuni tipi di tumore tra cui quello al colon, endometrio, esofago, pancreas e rene). Ma il peso può portare anche all’insorgere di tante altre malattie perché, spiega Luigi Fontana, direttore del Dipartimento nutrizione e invecchiamento dell’Istituto superiore di sanità,

il tessuto adiposo in eccesso rilascia degli ormoni che, creando insulino-dipendenza, stimolano la proliferazione cellulare e, dunque, l’insorgenza del cancro.

Secondo gli ultimi dati, seppur gli italiani si mantengono più “leggeri” rispetto all’esempio negativo degli Stati Uniti, pare che nel nostro Paese il 50% degli uomini sia in sovrappeso, contro il 34% delle donne, mentre gli obesi sono il 18% degli uomini e 22% delle donne.

Per riuscire a mantenere un buon peso, oltre che all’alimentazione, bisogna stare attenti anche all’esercizio fisico. Continua così il dottor Fontana, spiegando che 30 minuti al giorno di attività fisica per un adulto (60 per i bambini), che equivalgono a camminare a passo svelto, fare le scale o correre, possono abbattere di un quarto le possibilità di sviluppare il tumore al seno e al colon-retto.

Terzo punto: non fumare. E’ risaputo che fumare provoca diversi problemi, che vanno da quelli respiratori al tumore (80-90% dei tumori al polmone, ma è responsabile anche di cancro alla bocca, esofago, laringe, corde vocali, vescica, pancreas, rene, stomaco e sangue). Il 30% dei decessi nei Paesi sviluppati è dovuto al fumo, una buona motivazione per abbandonare il vizio.

Quarto: evitare di esagerare con l’alcool. Oltre a provocare danni epatici e aumentare i rischi alla guida, l’alcool è responsabile anche di diverse forme di cancro, tra cui, le più comuni, sono alla bocca, gola, corde vocali e fegato.

Infine, fondamentale limitare anche l’esposizione al sole. La vitamina D, che si sviluppa con l’esposizione al sole, è importantissima per il nostro corpo. Essa ha come funzione principale quella di rafforzare le ossa, ma un’eccessiva esposizione, molto più facile se effettuata con le lampade solari, piuttosto che in spiaggia, favorisce l’insorgere del melanoma, o cancro della pelle. Se proprio volete prendere la tintarella dunque, meglio seguire i classici consigli: evitare di esporsi nelle ore più calde ed usare le adeguate protezioni.

[Fonte: Corriere della Sera]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>