Mesotelioma pleurico non resecabile ed ipertermia

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico su mesotelioma pleurico non resecabile ed ipertermia
Buongiorno, è stato diagnosticato a mio padre il Mesotolioma Pleurico all’età di 69 anni. Si tratta di Mesotolioma Pleurico non resecabile Mesotolioma Epitelioide. Siamo in cura da 16 mesi all’ospedale HUMANITAS di Milano, il paziente è stato sottoposto a Chemioterapia e Immunoterapia. Chiedo se è possibile sottoporlo alla cura attraverso la Ipertermia.

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema mesotelioma pleurico non resecabile ed ipertermia

 

Risponde il Prof. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti diretti www.ipertermiaitalia.it

 

Gentile Utente, buonasera.

L’Ipertermia oncologica a radiofrequenza può essere impiegata in qualità di coadiuvante sinergico rispetto ad un trattamento farmacologico principale nella condizione clinica descritta.

La metodica però non può essere impiegata se è presente versamento pleurico massivo. In tal caso andrebbe prima drenato.

Altre condizioni per le quali ipertermia è controindicazione assoluta sono presenza di pacemaker e/o defibrillatore cardiaco impiantato, voluminose placche metalliche o stent metallici nell’area da trattare, cateteri endomidollari di analgesia.

Cari saluti

Carlo Pastore, oncologo

 

 

Per altri vostri quesiti compilate il form ed inviate la vostra richiesta:

“Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>