Tac dopo tumore al polmone

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico su referto tac dopo tumore al polmone

Nel giugno 2015 mi hanno diagnosticato una neoconformazione polmonare di 6mm con metastasi cerebrale di 1.5 mm: ho subito quindi 2 interventi per l’asportazione di questi, interventi andati bene. Poi sono stato sottoposto a 4 cicli di chemioterapia e 15 di radioterapia a scopo preventivo. Le cure sono terminate nel Gennaio 2016; eseguo tac e visite di controllo ogni 2 mesi che confermano la guarigione. Di recente come di consueto ho ripetuto la tac, il cui esito questa volta è risultato incerto ed in particolar modo riporta : – versamento pleurico -piccoli linfonodi subcentimetri in sede ilomediastinica lungo la catena mammaria – minuta calcificazione parenchimale in s7 massimo 3mm -nella testa del pancreas si osserva una leggera tumefazione ed aumentata densità di diametro di massimo 30mm con modesta disomogeneità dei piani adiposi contigui aspecifica – minute formazioni di aspetto cistico in sede renale bilaterale massimo circa 5mm a sn -alcuni piccoli linfonodi subcentimetrici in sede retroperitoneale aspecifici. Posso avere delle spiegazioni in merito? Nelle precedenti tac effettuate da novembre ad oggi mai si erano rivelati tutti questi problemi. Sono molto preoccupato per la mia vita ho solo 52 anni e 3 figli, c’è la possibilità di una guarigione o devo pensare al peggio? La ringrazio anticipatamente

 

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema Referto tac dopo tumore al polmone
Risponde il dott. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

 

 

Gentile signore,

in realtà per quel che leggo dal referto si parla perlopiù di condizioni aspecifiche (cioè non ascrivibili con certezza a recidiva). Certamente la condizione iniziale di malattia impone prudenza. Sarebbe opportuno visionare le immagini TC e chiaramente non è possibile via web. Stando al trascritto suggerirei un approfondimento con esame radiologico PET.

Cari saluti

Dott. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it

 

 

Leggi anche:

Tumore polmone, fattori di rischio e diagnosi precoce

Addensamento solido al polmone, un tumore?

Noduli al polmone, cosa sono, un tumore?

Tosse post operatoria dopo tumore al polmone, normale?

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>