Condropatia e dolore persistente nonostante operazione

di Cinzia Iannaccio Commenta

  Una condropatia bilaterale ed il persistente dolore nonostante l’operazione chirurgica. E’ normale dopo 3 mesi? E’ questo in sintesi il consulto online giunto alla nostra redazione e a cui risponde oggi l’ortopedico professor Francesco Bizzarri.

Richiesta di Consulto Medico

“Buongiorno, sono una soldatessa di 29 anni. 2 mesi e mezzo fa ho subito un intervento in antroscopia di anca sx con seguente diagnosi: rottura del labbro acetabolare (ampiezza ore 11-13), calcificazioni perilabrali, condropatia acetabolare con slaminamento di IV grado e tendineopatia dell’ileo-psoas con FAI di tipo misto. Inoltre nel referto istologico risulta una sinovite fibrosa cronica aspecifica. premetto di essere stata informata su tutto ciò che concerne l’impingement e che la mia patologia è bilatelare. Quello su cui vorrei chedere un consulto è sul dolore e sul recupero: dopo più di 2 mesi dall’interv continuo ad avere forti dolori nonostante terapia farmacologica ( celebrex 200mg 1 al dì + tachidol) e fisioterapia riabilitativa. porto le stampelle da più di 6 mesi, passo le mie giornate a letto per attenuare il dolore ma non so più che fare.

Non so quale sia la causa di tutto questo (trauma, ecc..) ma facendo il mestiere di soldato (alpina) sicuramente i traumi ripetuti dovuti agli addestramenti non mi hanno giovato, lei che ne pensa? Cmq oltre al dolore alla gamba dx (perchè la patologia è bilaterale, perciò mi fanno male entrambe) sento la gamba sx come prima dell’intervento, è normale? L’ortopedico dice che l’intervento è andato bene, ma come faccio a esserne sicura? Riesco a flettere in verticale fino a 90° ma all’esterno provo forti dolori (come prima dell’intervento ). Ho terminato le 20 sedute di piscina e interrotto la fisioterapia riabilitativa fuori dall’acqua per la persistenza del dolore. Potrò tornare come prima? Prima dell’interv avevo fatto due risonanze magnetiche (semplice e atro-rmn) e rx in 3 proiez. devo fare qualche altro accertamento? Attendo un suo cortese parere. Cordiali saluti. “

 

Specializzazione Ortopedia e Medicina dello Sport

Tipo di Problema:  29 anni fai tipo misto, rottura labbro e condropatia acetabolare con slaminamento IV grado

La risposta è affidata al  professor Francesco Bizzarri specialista in ortopedia e traumatologia, medico dello sport, dipendente dell’Università di L’Aquila e presidente nazionale della Società Italiana di Ginnastica Medica:

“Non è normale che dopo più di due mesi senta ancora dolore. E’ utile ripetere una TC o una RMN. Mi faccia sapere e se vuole mi mandi poi la RMN. [email protected] cellulare 338/5665050″

 

Per altre domande potete consultare la nostra pagina: “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive“.

E’ necessario sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>