Dolore al polpaccio da cosa può dipendere?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico su dolore al polpaccio
Da circa un anno ho dolore al polpaccio nella zona centrale. All’inizio è cominciato con fitte molto profonde: pensavo alla trombosi ma ho fatto 2 ecolodoppler risultati negativi e una ecografia muscolo tendinea dal medesimo risultato. Il dolore è intermittente e riesco a provocarlo se stendo la gamba e schiaccio al centro del polpaccio con le dita. Sono un ragazzo di 35 anni, non so più cosa fare e cosa potrebbe essere. Che mi consiglia di fare? Grazie anticipatamente.

Seleziona la specializzazione Ortopedia e Medicina dello Sport
Tipo di Problema dolore al polpaccio da cosa può dipendere?

 

Risponde il professor Francesco Bizzarri specialista in ortopedia e traumatologia, medico dello sport, dipendente dell’Università di L’Aquila e presidente nazionale della Società Italiana di Ginnastica Medica. Per contatti diretti: [email protected] o al cellulare 338/5665050

 

 

Egr.Sig.,visti gli esami che ha fatto, tutti negativi,  da quello che Lei mi dice, deve escludere che non sia una lombosciatalgia localizzata. Ha mai sofferto di lombosciatalgia????.Saluti F.Bizzarri

 

La lombosciatalgia, a differenza di quanto si possa pensare infatti, può provocare dolore anche ad una gamba e fino al piede. E’ caratterizzata da un’infiammazione o compressione del nervo sciatico che nasce nell’area lombo-sacrale della colonna vertebrale ed arriva fino al piede. Le terapie per curare questa manifestazione ci sono, ma dipendono dalla serietà dei sintomi (ovvero da quanto è forte il dolore) ed ovviamente dalle cause scatenanti. E’ fondamentale in tali casi rivolgersi ad uno specialista per una visita clinica.

 

 

 

Leggi anche:

 

 

 

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>