Fratture multiple scomposte, quali conseguenze ?

di Cinzia Iannaccio Commenta


Richiesta di Consulto Medico

“Salve, un mese e mezzo fa ho avuto a causa di un incidente un moto tre fratture scomposte del II, III e Iv metatarso e ho subito un intervento di osteosintesi con fili di k. Ieri, dopo 30 giorni in cui ho tenuto la doccetta di gesso, me l’hanno tolto insieme ai fili e mi hanno assegnato una scarpa ortopedica. Tuttavia mi lascia perplesso che nel referto delle radiografie, risulta quanto segue: Frattura composta del malleolo tibiale meduale della tibia con assenza di callo; Frattura pluriframmentaria, scomposta, e comminuta della base del II e III metatarso non consolidata in assenza di callo; Frattura dell’angolo laterale della base del IV metatarso in consolidamento. Da quanto risulta l’intervento non è riuscito? Quali conseguenze posso avere?”

 


Specializzazione Ortopedia e Medicina dello Sport
Tipo di Problema Frattura pluriframmentaria scomposta

La risposta è affidata al professor Francesco Bizzarri specialista in ortopedia e traumatologia, medico dello sport, dipendente dell’Università di L’Aquila e presidente nazionale della Società Italiana di Ginnastica Medica:
Per contatti diretti: [email protected] o al cellulare 338/5665050

“Egr. Sig,per poter rispondere in maniera concreta dovrei vedere gli esami radiografici prima e dopo;comunque è possibile che possa accadere quanto da Lei riportato,non significa che sia stato fatto male l’intervento.Deve continuare l’iter di recupero caricando gradualmente il piede ed io aggiungerei anche della Magnetoterapia. Saluti F.Bizzarri”

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Per altre domande a Bizzarri o altri specialisti consultate la nostra pagina: “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive“.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>