Asma, un interruttore molecolare per combatterla?

di Ma.Ma. Commenta

Un interruttore molecolare per combattere l’asma: è questa l’idea di un gruppo di ricercatori della Scuola di Medicina della Johns Hopkins University. La novità potrebbe essere davvero importante per tutte quelle persone – e sono tante – che soffrono di questo disturbo e che in futuro potrebbero curarlo in modo decisamente più efficace. Ma cerchiamo di capire meglio il meccanismo che regola la nuova scoperta firmata dagli scienziati americani.


L’interruttore molecolare contro l’asma è formato da una serie di proteine che, controllando le vie infiammatorie all’interno delle cellule, possono “accendere” o al contrario “spegnere” i segnali immunitari che sono causa di attacchi di asma, e che nei pazienti asmatici sono continuamenti attivi. Sotto la lente di ingradimento dei ricercatori americani sono finite due proteine, in particolare, Grb10 e p70s6K: sono entrambe coinvolte nell’attivazione di un gruppo di globuli bianchi (macrofagi M2) che, in presenza di attacco di asma, altro non fanno che “reclutare” altre cellule dall’azione infiammatoria aumentando così il pericolo di salute.

Con il passare del tempo questa infiammazione porta ad alterazioni del tessuto polmonare, modificandolo irreversibilmente. Lo studio ha notato che se queste proteine vengono “spente” la loro azione infiammatoria cessa e di conseguenza l’asma può essere combattuta in modo più efficace. Non si tratta del primo studio proposto, ma di certo si tratta di quello che segna una importante innovazione nella lotta contro l’asma, malattia infiammatoria delle vie aeree che provoca attacchi di affanno, mancanza di respiro, costrizione toracica, e tosse. Una malattia che è molto più frequente di quanto si potrebbe pensare e che colpisce non solo gli adulti ma anche i bambini e gli adolescenti. Lavorando sulle proteine individuate dagli scienziati, si potrebbe essere in grado di combattere l’asma con una sorta di interruttore molecolare.

Ti potrebbe interessare anche:

5 SINTOMI PIÙ COMUNI DELL’ASMA

ASMA E SPORT, 5 MITI DA SFATARE

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>