Come vincere la paura dei ragni grazie alla tecnologia

di Valentina Cervelli 0

Avete paura dei ragni? Non temete non siete i soli. L’aracnofobia è più diffusa di ciò che si creda e colpisce uomini e donne indistintamente. C’è chi sta lavorando per abbattere tale paura nella popolazione sfruttando la tecnologia avanzata. I ricercatori dell’Hit (Human interface Technology, N.d.R.) dell’Università di Canterbury in Nuova Zelanda hanno deciso di utilizzare in tal senso la realtà aumentata.

E sostengono di aver creato un metodo efficace per liberare le persone da questa fobia. Denominata “Virtual spider technology” questa tecnica permette di approcciarsi con sicurezza con qualasiasi tipologia di aracnide (e quindi ragni, ma anche scorpioni) dando modo alla persona di superare con il giusto grado di velocità la propria paura.

Grazie alla realtà aumentata infatti, vengono proiettati dei ragni virtuali ma estremamente realistici con i quali poter interagire. Un esempio? Si può vederli camminare su un tavolo e contemporaneamente toccarli senza essere a rischio. O ancora lo si può far vagare tra le proprie cose, prendendosi quindi il tempo di familiarizzare con la sua presenza nel proprio contesto di vita.  Un modo particolare di conoscerli e smettere quindi di averne paura.

Non di rado questo stato emotivo è, infatti, dettato dall’ignoranza. Per funzionare questo metodo utilizza un prodotto famigliare a molti giovanissimi: la tecnologia Microsoft Kinect camera.  Il tutto è ancora in fase di miglioramento: fino ad ora i risultati sono stati basati sulla visualizzazione della realtà aumentata sullo schermo di un pc. Gli scienziati sono ora al lavoro per trasportare tutto su degli appositi occhiali in grado di risultare ancora più realisti. Commenta uno dei coordinatori dello studio, il prof Andreas Duenser:

Altri ricercatori hanno sovrapposto ragni virtuali su un ambiente reale, ma non vi era alcuna. Noi siamo in grado di rendercelo molto più realistico e interattivo e potenzialmente più efficace ai fini del trattamento.

Il fine ultimo è quello di aiutare le persone a combattere le proprie fobie, eliminando il loro aspetto invalidante.

Photo Credit | Thinkstock

Articoli Correlati:

Cause e psicologia dell’aracnofobia

Aracnofobia, impariamo a superarla

Fonte: Hit Lab NZ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>