Dolore cronico, gli oppiodi “cancellano” il ricordo del dolore