Ipertensione e sale: scoperto il legame

di Valentina Cervelli 2

Il sale, è risaputo, influisce sulla pressione. Quella che fino ad ora era una correlazione senza spiegazioni mediche precise ha smesso finalmente di essere un mistero. E’ stata infatti spiegato, attraverso uno studio dedicato, il rapporto che intercorre tra l’ipertensione e l’uso del sale. Una scoperta importante, data la grande influenza negativa che questa patologia può avere sull’uomo.

L’alimentazione gioca un fattore decisivo sul controllo della pressione sanguigna e sulla successiva incidenza di possibili malattie cardiovascolari, e questo è un fattore  imprescindibile. Ora i ricercatori della Boston University School of Medicine (BUSM), fanno un ulteriore passo in avanti. Sfatando in qualche modo la credenza che l’ipertensione sia dpovuta semplicemente ad un eccesso di sale nelle arterie. La ricerca da loro portata avanti e pubblicata sulla rivista di settore Journal of Hypertension dimostra che l’eccessivo consumo di sale stimola il sistema nervoso simpatico a produrre una quantità maggiore di adrenalina, che a sua volta causa fisiologicamente una maggiore costrizione delle arterie e quindi l’ipertensione.

La ricerca è stata coordinata dalla dott.ssa Irene Gavras e dal dott. Haralambos Gavras, professori di Medicina presso la BUSM che spiegano:

Lo scopo di questo lavoro è quello di correggere un concetto erroneo prevalso per molti anni, nonostante evidenze scientifiche abbiano da tempo mostrato il contrario.

Nella ricerca è possibile leggere i termini “volume ampliato di ipertensione” . Esse indicano anche che l’eccesso di sale nel sangue porta ad una maggiore ritenzione di liquidi nel sistema della circolazione arteriosa, causando un aumento del volume del sangue e di pressione sulle pareti arteriose. Di diverso rispetto a ciò che si credeva è che tale ritenzione non va a spingere sulle pareti creando ipertensione, ma viene in qualche modo “tenuto” dalla distensione nei capillari e nelle vene.

Il sale è quindi colpevole per la manifestazione della pressione alta, ma non nel modo in cui si credeva finora.

Articoli Correlati:

Ipertensione: la scheda

Curare l’ipertensione senza farmaci, le tecniche

Fonte: JH

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>