Navigare in Internet mantiene in salute il cervello

di Redazione 1

Al contrario dell’opinione comune, stare davanti al computer a navigare nella rete, per delle ricerche, per motivi di lavoro o per puro divertimento, non rende tutti noi dell’era informatica un po’ rimbecciliti. Tutt’altro.
Da una ricerca effettuata su un campione di volontari di età compresa tra i 55 e i 76 anni, sembrerebbe che la navigazione sul web aiuti il cervello a mantenersi sano, funzionando come una vera e propria palestra.

Dalla risonanza magnetica effettuata sui volontari è risultato che durante le ore passate su internet, si attivano aree cerebrali frontali e temporali, che solitamente con la semplice lettura non sono solite accendersi.
Si tratta di centri del cervello, responsabili del ragionamento complesso, il cui esercizio aiuta a migliorare le prestazioni cognitive degli adulti.

Commenti (1)

  1. questo dovrebbe essere lo spunto ideale per promuovere la tecnologia anche fra i meno giovani, visto che quello italiano è sempre di più un popolo di anziani, che paradossalmente, a livello sociale e istituzionale, non vengono considerati. c’è da augurarsi che si moltiplichino iniziative come questa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>