Influenza 2016, 4 sintomi più diffusi

di Ma.Ma. 0

Il caldo di questo inizio inverno ha fatto slittare l’arrivo dell’influenza 2016 il cui picco è previsto per le prossime settimane, complice anche il freddo che sta imperversando adesso in buona parte dell’Italia. Quali i sintomi più diffusi dell’influenza 2016 grazie ai quali riconoscerla?

1. Febbre

Mai come quest’anno, l’influenza colpirà con la febbre che potrà presentarsi anche con temperature piuttosto elevate, nei bambini così come negli adulti. Nel caso dunque vi sentiate più sotto tono del solito e avvertiate quei tanto sospetti brividi di freddo, misuratevi immediatamente la temperatura per capire se avete o meno la febbre.

2. Dolori muscolari

Tra i 4 sintomi più diffusi dell’influenza 2016 anche i dolori muscolari che, una volta fatto capolino, perdureranno per alcuni giorni. Avvertite dolori in tutto il corpo, vi sentite strani e deboli? Ecco, potrebbe essere l’influenza 2016 che sta arrivando, per cui cercate subito di correre ai ripari mettendovi a riposo.

3. Raffreddore

Naso che cola, o al contrario naso tappato, gola arrossata, indolenzimento dietro le orecchie: riassunto in una sola parola, raffreddore. Il raffreddore sarà uno dei sintomi più diffusi in coloro che saranno colpiti dall’influenza 2016. Un mix, quello raffreddore-influenza, che potrebbe davvero essere micidiale, costringendo il malato a stare a letto davvero molti giorni prima di potersi ritenere guarito.

4. Tosse

Tra i 4 sintomi più diffusi anche la tosse che quest’anno colpirà forte come non mai. Tosse grassa o secca, a seconda che si accompagni ai catarri i quali, contemporaneamente alla tosse, potrebbero provocare anche dolori all’altezza della fronte o alle orecchie. Nel caso la tosse tenda a non passare è sempre consigliabile non trascurare la cosa che, nei casi peggiori, potrebbe anche degenerare: insomma per evitare problemi decisamente più noiosi alle vie respiratorie (polmoni in primis), è sempre bene non prendere sotto gamba gli episodi persistente di tosse, quando si verificano.

Photo Credits | sheff / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>