Influenza stagionale 2013-14: consigli pratici per la prevenzione

di Valentina Cervelli 0

Influenza stagionale: prevenzione deve essere la parola d’ordine. Le temperature stanno cambiando e con l’avvicinarsi della stagione fredda i malanni tipici di questo periodo dell’anno si presentano senza essere invitati e soprattutto attesi. Scopriamo come giocare di anticipo contro di loro.

Raffreddore, febbre, malessere generale e dolori ai muscoli ed ad ossa delle quali nemmeno si sospettava l’esistenza sono i sintomi che di solito accompagnano l’influenza o altre malattie simili. Disturbi che se non curati adeguatamente possono portare allo sviluppo di laringiti, bronchiti ed otiti di varia entità: tutte patologie in grado di mettere a repentaglio il nostro naturale e sano stile di vita. La prevenzione dell’influenza stagionale è quindi un passo basilare da compiere per assicurarsi un autunno in forma. Cosa fare? Lo vediamo immediatamente. Prima di tutto bisogna fare in modo che il nostro sistema immunitario si rafforzi. E questo si può ottenere attraverso una alimentazione bilanciata e corretta, caratterizzata da un ottimo apporto di frutta e verdura. Questi due alimenti danno al nostro corpo la giusta quantità di vitamine e fibre per consentirgli di funzionare adeguatamente attraverso l’intestino, dove come spiegano gli esperti, viene prodotto circa il 75% delle nostre difese immunitarie. E non è una novità che “flora batterica in salute” sia sinonimo di un miglioramento generale delle nostre condizioni psicofisiche.

Evitare lo stress è un altro passo basilare del vademecum di prevenzione dell’influenza stagionale. Insieme ad un approccio naturale alla malattia. Negli ultimi anni in particolare si è andato ampliando l’appoggio della medicina in tal senso ad alcune sostanze naturali in grado non solo di prevenire l’influenza stagionale, ma di aiutare a combatterla anche una volta giunta a sua maturazione. Parliamo di alcuni enzimi, presenti in vendita in Italia in farmacie ed erboristerie. Essi vengono usati per spegnere le infiammazioni di tipo batterico e virale e sembrano dare in entrambi i casi la giusta spinta all’organismo. Papaina, bromelina, tripsina e chimotripsina sono indicati per stimolare la il sistema immunitario, senza però offrire effetti collaterali di sorta.

Buona alimentazione, niente stress ed attenzione alle temperature: così è possibile prevenire l’influenza. E se proprio ne rimiamo vittime, assicuriamoci di aver intrapreso le giuste metodologia di cura.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>