7 sintomi della commozione cerebrale

di Valentina Cervelli Commenta

Quali sono i sintomi principali della commozione cerebrale? Affidiamoci ai suggerimenti del Centro per il controllo della malattie statunitense per riconoscerne le manifestazioni. Essere in grado di riconoscerle può portare ad una diagnosi tempestiva ed ad evitare spiacevoli conseguenze.

Va ricordato che la commozione cerebrale è un’alterazione dello stato di coscienza della persona causata da un trauma alla testa. E’ lo scuotimento del cervello all’interno della scatola cranica a portare la persone a sperimentare uno stato confusionale, di solito della durata di qualche minuto.  In questo lasso di tempo possono causare cambiamenti nelle capacità cognitive e fisiche della persona. Vediamo insieme la sintomatologia di questo problema.

1. Cambiamenti visibili negli occhi

Uno dei principali segni di una commozione cerebrale risiede in un cambiamento delle pupille di chi ha subito il trauma. Una di esse può infatti apparire più grande dell’altra.

2. Difficoltà o impossibilità a svegliarsi

Il cervello risente del movimento involontario al quale viene sottoposto e causa in coloro che sono vittime di una commozione cerebrale una sonnolenza molto forte ed in alcuni casi l’impossibilità di svegliarsi. Quando questo avviene è bene contattare immediatamente il 118 per un intervento d’urgenza.

3. Mal di testa

Il mal di testa che si manifesta in caso di commozione cerebrale è un tipo di dolore che non fa altro che peggiorare che non accenna a diminuire.

4. Problemi di linguaggio e movimento

Chi sviluppa questo particolare tipo di disturbo, a causa del trauma subito può sentirsi molto debole ed avere una percezione “ovattata” della realtà, accompagnata da un calo della coordinazione e da un modo confuso di comunicare: in caso questi sintomi di commozione cerebrale si presentino è opportuno contattare il 118. Non bisogna dimenticare che alcuni di questi sintomi siano  infatti anche segno di un possibile ictus.

5. Vomito, nausea e convulsioni

Sebbene i primi due (vomito e nausea) sembrano essere parte di una sintomatologia poco grave,  non devono essere sottovalutati: sono espressione del malessere dell’organismo e dei possibili problemi che il cervello sta sperimentando. Ancor più se il colpito inizia ad avere delle convulsioni è bene contattare immediatamente il pronto intervento.

6. Comportamento inusuale

Quando la persona dopo un trauma inizia a comportarsi in modo strano, si sente confuso e sembra non riuscire a stare fermo potrebbe essere vittima di commozione cerebrale. La situazione deve essere monitorata.

7. Perdita di conoscenza

E’ necessario richiedere l’intervento dei medici se dopo un trauma l’individuo perde conoscenza.

Photo Credits | Oleg Golovnev / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>