Giornata Mondiale Alzheimer, fundraising per Numero Verde

di Valentina Cervelli Commenta

Il 21 settembre si celebra la Giornata mondiale dell’Alzheimer. Un appuntamento fortemente voluto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per portare alla luce problematiche e progressi raggiunti sulla patologia. E per chiedere aiuto alla popolazione: in questo caso è stato istituito un fundraising per sostenere il Numero Verde dedicato ai malati ed ai loro familiari.

scritta alzheimer

Ed è proprio a sostegno dei pazienti e dei loro caregiver che prosegue la raccolta di fondi per questo importante servizio attivo dal 1997. Una linea gratuita che in questi decenni ha concesso a coloro che ne avevano bisogno di ottenere informazioni importanti per la gestione di una patologia complicata e dai mille effetti come l’Alzheimer.
Attraverso la piattaforma di fundraising chiunque potrà contribuire nel raggiungimento di un importante obiettivo: quello di estendere gli attuali tempi di risposta del Numero Verde ed il suo essere attiva nei giorni festivi. Due cose che per i costi inaccessibili non è mai stato fatto.

Linea Verde Alzheimer, questo il suo nome, è offerto da quasi 20 anni dall’Associazione Italiana Malattia di Alzheimer (AIMA). Il servizio risponde ad una media di circa 10mila chiamate l’anno aiutando le famiglie dei malati fornendo informazioni corrette e qualificate sulla malattia, consigli e supporto morale quando necessario. La linea al momento è attiva 8 ore al giorno (orario 9.30-17.30) dal lunedì al venerdì.

Grazie alla stessa è possibile conoscere lo specialista più vicino al luogo di residenza, quali sono le informazioni sull’efficacia di un farmaco ed ottenere spiegazioni su leggi, tutele e diritti. Ma si ricevono anche consigli su come prendersi cura del paziente di Alzheimer nel quotidiano. Negli anni, avendo funzionato il numero verde come un vero e proprio “strumento di intervento”, si è tentato di formare in modo sempre più attento gli operatori.

Aiutare, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer una così importante iniziativa è un diritto e dovere di tutti.

Photo Credit | Thinkstock