PROTOPIC Astellas Pharma (Tacrolimus)

PROTOPIC, Astellas Pharma

CATEGORIA: Preparato dermatologico

FORMA FARMACEUTICA: Unguento

PRINCIPI ATTIVI: Tacrolimus

INDICAZIONI: Indicato per il trattamento della dermatite atopica, da moderata a grave negli adulti che non rispondono adeguatamente o che sono intolleranti alle terapie convenzionali quali i corticosteroidi topici.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI: Ipersensibilità nota ai macrolidi in generale ed al principio attivo, tracolimus, o ad uno dei suoi componenti. Può essere applicato in tutte le zone del corpo, anche quelle soggette a flessione, escludendo le mucose. E’ sconsigliata l’applicazione sulla cute protetta da bendaggi occlusivi. Non utilizzare nei bambini di età inferiore ai 2 anni. Non deve essere utilizzato in pazienti con immunodeficienze congeniteo acquisite o in pazienti sottoposti a terapie che causano immunosoppressione. Durante il trattamento si consiglia di evitare l’esposizione solare o ai raggi UVB ed UVA dei solarium. Non applicare altri prodotti topici sulla zona trattata con Protopic prima che siano trascorse due ore. L’uso prolungato del prodotto può generare la comparsa di infezioni da herpes virus. Tra i fenomeni riscontrati i più comuni sono stati comparsa di rash cutanei, bruciore, prurito e dolore nel sito di applicazione. In gravidanza Protopic va utilizzato solo in caso di reale necessità. Si sconsiglia l’allattamento in caso di trattamento prolungato con il tacrolimus.

NOTE: Il tracolimus, principio attivo del Protopic, è uno dei nuovi prodotti immuno-modulatori. E’ stato condotto in Messico uno studio sul farmaco, randomizzato, controllato ed in doppo cieco, su 20 bambini affetti da vitiligine. Si tratta di una ricerca importante per due motivi: il primo, legato all’alta tollerabilità del prodotto che può quindi essere tranquillamente impiegato nel trattamento dei pazienti in età pediatrica, ed il secondo perchè si è scelto di intervenire su una forma di vitiligine di recente insorgenza, considerando la particolare età dei soggetti sottoposti al test. I bambini sono stati trattati tutti con l’applicazione del tracolimus su una chiazza e di un unguento al cortisone sull’altra. I risultati sono stati soddisfacenti perchè, al di là dell’aspetto numerico (90% delle macchie hanno avuto un miglioramento, il 41% di quelle trattate con tracolimus hanno ripreso la loro ripigmentazione),  il fattore importante è stata la scarsa incidenza di effetti collaterali anche in zone particolarmente delicate e sensibili come i genitali e le palpebre.

Un’altro farmaco appartenente alla nuova categoria di immuno-modulatori ad utilizzo dermatologico è l’Elidel.

[Fonti principali: AAVV Paginesanitarie.com, Dr.Pignatti, Katamed.it, AAVV ]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.