Batteri: possibili cause di malattie psichiatriche

di Valentina Cervelli 0

Affrontando il discorso “malattie psichiatriche” e problemi di natura cerebrale-cognitiva, spesso le patologie principali di riferimento vengono riscontrate nella psicosi, nelle allucinazioni,  ed in diverse espressioni della schizofrenia e nei più diffusi problemi” comportamentali come la compulsione ed il disturbo bipolare.  Proviamo a pensare ai batteri come possibile causa di queste malattie.

Il tutto è  stato affrontato in un articolo davvero interessante apparso sul blog della rivista di settore Scientific American. Partendo da un presupposto: ovvero quello che di agenti patogeni in grado di colpire il cervello e le sue funzioni ve ne sono a bizzeffe: prioni (morbo della mucca pazza) virus (Hiv) vermi (neurocisticercosi),  protozoi come quello della malaria ed infine batteri come quello, tanto per citarne un paio, della sifilide e delle sindromi da contagio da streptcocco.

Ma come agiscono questi ultimi? A cosa portano? Ce lo spiega l’autrice di questo studio, la dott.ssa S.E. Gould:

I batteri possono colpire il nostro cervello in diversi modi:

  • infettando il sistema nervoso centrale e causando danni diretti alle cellule cerebrali:
  • possono scatenare una potente risposta infiammatoria sistemica che può portare ad un decadimento delle funzioni cerebrali,
  • possono scatenare una reazione immunitaria molto potente in grado di dare vita ad anticorpi in grado di attaccare le proteine del sistema nervoso centrale
  • possono divenire oggetto di una fobia.

Ognuna delle azioni che i batteri possono scatenare, secondo l’esperta, possono condurre allo sviluppo di una malattia di tipo psichiatrico. Lo dimostra, in un esempio molto semplice da comprendere, il comportamento di un essere umano affetto da sifilide. Si tratta della patologia che più di ogni altra evidenza diverse reazioni del nostro cervello all’attacco di questi batteri.

Fin dagli inizi del novecento, infatti,  si è stati in grado di registrare come questa malattia di origine batterica sia in grado di scatenare qualsiasi tipo di problema psichiatrico: a partire dal delirio, fino ad arrivare a totali cambi di personalità passando per la demenza, la psicosi, la maniacalità. Tutto a seconda della parte del cervello più colpita.

Photo Credit | Thinkstock

Articoli Correlati:

Sifilide, la scheda

Malattie psichiatriche: la causa si ricerca nel dna

Fonte: Scientific American

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>