Anorgasmia, una questione psicologica?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
“Egr. dott.ssa Barbarisi, le scrivo per esporle un problema che mi affligge ormai da due anni. In breve, quando faccio l’amore con il mio ragazzo non riesco a raggiungere l’orgasmo; durante il rapporto provo certamente piacere però non riesco ad arrivare all’orgasmo. Questo invece non succede quando lui mi masturba, infatti in questo caso riesco a raggiungere l’orgasmo senza problemi. Secondo lei da cosa può dipendere? E’ un fatto psicologico? In attesa di cortese riscontro, la ringrazio e le auguro buon lavoro.”

Specializzazione Psicologia e Psicoterapia
Tipo di Problema anorgasmia

Risponde la dott. Maria Barbarisi Psicologa Forense, Criminologa, Psicoterapeuta
La dottoressa Barbarisi effettua sedute di psicoterapia anche via Skipe.
Per contatti diretti: [email protected] tel. 3395995666.

“Salve,  il tuo non e’ un problema grave (fortunatamente), ma prevede un’attenta analisi di cio’ che veramente vuoi dal rapporto sessuale. In genere si nasconde dietro l’anorgasmia, un atto inconscio egoista: il partner e’ stato negativo nei miei confronti e io allora per vendetta (chiaramente inconscia), gli nego la possibilita’ di farmi vedere pienamente soddisfatta di lui, e gli invio come messaggio invece, la sua incapacita’ e inettitudine sessuale nel farmi star bene. Compenso poi me stessa attraverso l’orgasmo manuale.  Sembra contorta la cosa a prima vista, ma si risolve parlando al partner chiaramente, di cio’ che ci fa star male (riguardo ai suoi comportamenti). Un’altro motivo, e’ legato alla paura psicologica/ emotiva, di lasciarsi andare e di innamorarsi e perdere il controllo. Questo in genere dopo una precedente delusione amorosa. In questo caso, fa bene farsi qualche chiacchierata con uno psicologo ( non una psicoterapia). Se vuole avere piu dettagli, puo contattarmi telefonicamente. Mi metto a sua disposizione”.

>> Leggi tutte le risposte della Dottoressa Maria Barbarisi

Leggi anche:

Anorgasmia, tutte le cause

 

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>