Il trombone a lui, l’arpa a lei: suonare è questione di sesso

di liulai Commenta


Altro che discriminazione sessuale imposta dalla società: in campo musicale, la selezione la fa madre natura. Quando si tratta di scegliere uno strumento, infatti, a decidere è il nostro genere sessuale. Lo ha scoperto uno studio della London University che ha esaminato le tendenze musicali dei ragazzi fra i 5 e i 16 anni sparsi in tutto il Regno Unito.

Lasciati liberi di scegliere che strumento suonare, solo il 10% dei maschietti ha optato per l’arpa mentre l’81% si è gettato senza dubbi su una chitarra elettrica. L’89% delle ragazze, invece, è attratto dal flauto. Percentuale che precipita al 29% se lo strumento dei sogni è un trombone.

I ragazzi amano poi le percussioni o gli strumenti che richiedono una maggior dose di sforzo fisico mentre le loro coetanee preferiscono impegnarsi a livello tecnico, esercitandosi di più. Gli strumenti unisex: lo studio ha individuato anche una classifica di strumenti unisex.



Al primo posto ci sono le percussioni africane, sempre più popolari fra i ragazzi britannici. Seguono cornetta, corno francese, sassofono e corno tenore. Ma al di là delle preferenze musical-sessuali, gli strumenti più suonati in Gran Bretagna sono il violino (19 %), la chitarra (16,3%) e il flauto (10%). Scendendo in graduatoria troviamo poi il clarinetto (9%) e la pianola (7%) che batte persino il vecchio pianoforte (4,5%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>