La sigaretta elettronica aiuta la memoria?

di Valentina Cervelli 5

 La sigaretta elettronica aiuta la memoria? Sembrerebbe di sì. O almeno è quello che sostiene una ricerca condotta dall’Università di East London presentata durante la British Psychological Society’s Annual Conference in questi giorni. Autrice dello studio la dott.ssa Lynne Dawkins che sostiene la validità di questo particolare compendio non solo nei confronti della dipendenza da sigaretta, ma anche in quanto a stimolo per le capacità cognitive.

La ricerca in questione ha visto essere messo sotto analisi un gruppo di 85 fumatori regolari, senza distinzione tra uomini e donne. In modo del tutto casuale sono state distribuite loro delle sigarette contenenti nicotina o una sostanza placebo; o addirittura è stato richiesto loro di tenere la sigaretta elettronica senza utilizzarla. Il dispositivo caricato con la nicotina è stato in grado di ridurre il desiderio di fumare ed ha migliorato l’umore degli uomini. Nelle donne lo stesso effetto è stato raggiunto sia con la sigaretta e con il placebo.

A sessanta persone è stato poi richiesto di sottoporsi ad un test di memoria da effettuare entro dieci-quindici minuti dopo aver usato la sigaretta elettronica. In questo caso i risultati sono stati decisivi: coloro che avevano utilizzato il macchinario a base di nicotina hanno mostrato di ottenere maggiori punteggi nei risultati. Spiega la dott.ssa Lynne Dawkins:

E’ stato interessante notare la differenza dell’efficacia nei due e, ancora più significativo, abbiamo riscontrato che il dispositivo a base di nicotina aiuta a mantenere la memoria in soggetti che non hanno fumato per un’ora o due. Questo vuol dire che chi decide di smettere senza utilizzare un sostituto della nicotina potrebbe attraversare un breve periodo in cui la “working memory” deve riadattarsi al cambiamento.

Si tratta di una scoperta interessante dal punto di vista dell’approccio al paziente che deve smettere di fumare. In base a ciò che si è evinto potrebbe essere infatti possibile dare il giusto supporto psicologico e fattuale a chi decide di dire basta al fumo ma incontra in seguito difficoltà di concentrazione.

Articoli Correlati:

La sigaretta elettronica aiuta a smettere di fumare: una conferma scientifica

Smettere di fumare con la sigaretta elettronica: al via uno studio italiano

British Psychological Society

Commenti (5)

  1. io ci credo perche la sigaretta elettronica non e cosi dannosa come la sigaretta normale

  2. Oltre ad essere meno dannosa uno risparmia molto anche sui costi!
    Io non ne ero molto convinta non avendola mai provata, poi gho visto su ebay annunci l’annuncio di un signore che l’aveva comprata per il figlio sperando smettesse, ma lui si era rifiutato e quindi la rivendeva per recuperare qualche soldino..ne sono veramente soddisfatta!
    Consiglio a tutti..alla fine le 5 sigarette vere dopo i pasti le fumo cmq, ma risparmi molti soldi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>