Stress, dopo i 50 anni è solo un ricordo

di Paola 0

Anche se il vostro corpo potrebbe iniziare a mostrare i segni dell’invecchiamento dopo aver superato i 50 anni, una nuova ricerca suggerisce che il vostro spirito può effettivamente “ringiovanire” con il passare degli anni. In media, le persone intervistate per lo studio hanno dichiarato di essere meno preoccupate, una volta superato il mezzo secolo, meno stressate e arrabbiate rispetto a quando avevano vent’anni. Forse è ancora più sorprendente notare che le persone tra i 70 e gli 80 anni presentavano minori probabilità di soffrire di emozioni negative.

Ma secondo gli esperti ci sono ragioni per andare cauti circa le risultanze dell’indagine. Per prima cosa, i ricercatori non hanno seguito le persone nel tempo: i sentimenti delle persone anziane potrebbero essere legate alle esperienze di vita della loro generazione, non alla loro età. In altre parole, queste persone anziane possono essere uniche.

Eppure, i risultati suggeriscono che “quando si invecchia, le cose in termini di umore hanno un aspetto migliore”, ha spiegato l’autore dello studio Arthur A. Stone, vice presidente del dipartimento di psichiatria alla New York Stony Brook University. Questo è il caso anche degli anziani con problemi medici che vedono le persone vicine a loro morire.

Stone e colleghi sono arrivati a queste conclusioni dopo aver esaminato un sondaggio telefonico Gallup del 2008 su più di 340.000 persone che vivono negli Stati Uniti. Come nella precedente ricerca del suo genere, questo sondaggio ha mostrato che le persone sono generalmente più felici della loro vita quando sono più giovani e più anziane, e molto meno mentre attraversano la mezza età.

Ma i ricercatori hanno voluto approfondire la questione con domande circa le loro emozioni, come rabbia e preoccupazione. Ed è lì che i risultati sono apparsi più insoliti del previsto. In generale, la gente era più stressata e arrabbiata dopo i 20 anni, ed il loro livello di stress e rabbia declinava completamente dopo gli 80.

Il modello da circa 20 anni ai 50, è stato piatto. Ma poi c’è stata una riduzione della preoccupazione verso gli 80 anni.

Una teoria popolare nel mondo accademico è che la gente smette di guardare avanti quando invecchia e comincia ad apprezzare quello che ha ottenuto nella vita. Per questo si calma e diventa più felice.

[Fonte: Health24]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>