Stress da feste di Natale: come sopravvivere

di Marco Mancini 1

Ormai le feste sono alle porte, e nonostante le belle facce sorridenti che si vedono in tv, tutti sappiamo che gli incontri con i parenti e i cenoni non sono poi così piacevoli, specialmente per chi li deve organizzare.

Ci sono molte ragioni per cui gli ospiti possono essere stressanti, anche se sono persone che ti piacciono. Tra queste ci sono l’invasione della privacy, le diverse abitudini degli ospiti, l’interruzione della routine, la riorganizzazione del vostro spazio di vita, eventuali esigenze dietetiche particolari, mancanza di sonno ed un esagerato senso di responsabilità da parte vostra. Inoltre, se si vive da soli, si è abituati ad avere il proprio spazio, e gli ospiti possono essere doppiamente dirompenti

ha affermato la psicologa sudafricana Ilse Terblanche, la quale ha aggiunto che dopotutto se queste “incursioni” vi provocano stress e turbamenti, sono cose normali.

Ma cosa si può fare per ridurre al minimo lo stress associato alle feste? Il primo passo è sapere quante persone arrivano e per quanto tempo, in modo da prepararsi mentalmente. Non esitate a chiedere informazioni sui loro programmi perché l’incertezza può essere ancora più stressante, specialmente se dovete ospitare qualche parente lontano che si ferma da voi per più giorni.

Il secondo passo per alleviare la sensazione di stress è farsi dare una mano per le pulizie, la preparazione dei pasti e della casa. Non prendete tutto sulle vostre spalle, specialmente il ruolo di “animatore”. Non si può assumere la piena responsabilità dell’intrattenimento dei vostri ospiti facendo anche da guida per la città.

Il capitolo dei pranzi e soprattutto del cenone è sempre quello più delicato. Oltre a ribadire la necessità dell’aiuto, informatevi per tempo su eventuali problematiche come allergie, diete, ecc. Comportatevi quanto più normalmente possibile, sia nella preparazione dei pasti che nell’intrattenimento degli ospiti, con i dovuti accorgimenti come l’impossibilità di andare a letto presto. Dopotutto siete in vacanza!

Non sentirti in colpa se devi dire no. Non pensate di stare agli ordini dei vostri ospiti. Se vogliono girare per locali o fare altre attività che a voi non piacciono o non ce la fate a fare, imparate a dire di no, e al massimo mandateli da soli. Se un vostro parente vi chiede di portare il suo animale domestico, e voi ne avete già uno (specialmente quando si tratta di cani), chiedete di non portarlo perché un animale può infastidirsi per questa “invasione di territorio” e creare problemi.

Infine, organizzate la casa a prova di bambino. Fate questo in anticipo mettendo in salvo i vasi, CD e altri oggetti piccoli che si possono rompere facilmente, mentre è importante assicurarsi di coprire o evitare di rendere raggiungibili gli spigoli e qualsiasi cosa con cui un bambino può farsi male.

Vacanze di Natale, la salute dei bambini
Centri benessere: ecco dove passare le vacanze di Natale
Ricette regionali di Natale per il cenone e la vigilia

[Fonte: Health24]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>