RASILEZ Novartis (Aliskiren)

RASILEZ, Novartis

CATEGORIA: Farmaci antipertensivi, inibitori della renina

FORMA FARMACEUTICA: Compresse rivestite con film

PRINCIPI ATTIVI: Aliskiren

INDICAZIONI: Indicato per il trattamento dell’ipertensione essenziale. La dose consigliata è di una compressa di Rasilez da 150 mg una volta al giorno. Nel caso di ipertensione difficile da controllare si raccomanda invece di raddoppiare la dose. E’ consigliato assumere Rasilez dopo un pasto leggero, in cui sono stati ingeriti pochi grassi. Cibi ad alto contenuto lipidico potrebbero infatti interferire con l’assorbimento del prodotto. Non assumere contemporaneamente succo di pompelmo per evitare di vanificarne gli effetti.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI: Ipersensibilità al principio attivo e ad i suoi eccipienti. Gli effetti collaterali comunemente riscontrati sono stati lievi e transitori ed il più comune è stato la diarrea. A livello cutaneo, invece, seppur in numero minore, si sono verificati alcuni casi di rash cutanei ed angioedema. L’uso di Rasilez non è raccomandato nei pazienti al di sotto dei 18 anni di età. In gravidanza, non utilizzare il prodotto nel primo trimeste di gravidanza. Non assumere Rasilez durante l’allattamento. Nel secondo e terzo trimestre, invece,  utilizzare solo dietro valutazione del rischio/beneficio effettuata dal medico specialista.

NOTE: Rasilez fa aprte di una nuova categoria di farmaci per il trattamento dell’ipertensione, detti inibitori della renina. Il prodotto aiuta a ridurre la pressione sanguigna grazie alla riduzione della quantità di angiotensina II responsabile del restringimento delle arterie e dell’innalzamento della pressione sanguigna. Il principio attivo è l’aliskiren e rappresenta una vera novità nel panorama farmacologico perchè è da circa 10 anni che non si assisteva ad un’innovazione del genere inq uesta categoria di specialità medicinali. L’italia ha avuto un ruolo di particolare rilievo poichè è stata scelta come capofila per i dossier registrativi necessari all’immissione in commercio, negli studi clinici condotti. Inoltre, in Italia sono stati coinvolti il maggior numero assoluto di pazienti rispetto agli altri Paesi (1700 su circa 10mila), sono stati coinvolti 400 centri clinici.

Altri farmaci simili: Robinul, Ditropan, Dixarit

[Fonti principali: AAVV, MedicineLab.com, AAVV, Salus.it; AAVV, Paginesanitarie.com ]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.