Ipotiroidismo, eutirox e cibi da evitare

di Cinzia Iannaccio 1

Richiesta di Consulto Medico
Egregio Dottore, ho 35 anni e due anni fa ho tolto metà tiroide per un nodulo. Attualmente prendo Eutirox 50 e sabato e domenica Eutirox 75. Assumo la pastiglia alle tre del mattino. Posso consumare il cavolo cappuccio cotto tre ore dopo? Non posso rinunciare a tale alimento. Quali alimenti devo evitare non rinunciando al cavolo? Confidando nella sua celere risposta, La ringrazio e porgo cordiali saluti.

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema Ipotiroidismo assunzione di eutirox e cavolo cappuccio nella dieta

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

Salve, cavolo, cavolfiore broccoli cavoletti e tutte le brassicacee contengono glucosinolati, sostanze che inibiscono la tireoperossidasi, enzima che determina la conversione della levotiroixina in ormoni metabolicamente attivi; ora il problema sta nella dose di tali verdure e nella frequenza di assunzione; se lo assume una volta a settimana e si limita ad una porzione di 200 gr non ci dovrebbero essere problemi

Cordiali saluti

 

 

> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Come perdere peso con tiroidite e in pre menopausa

Dieta vegana libera da eutirox (levotiroxina)?

 

 

 

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>