Ru486: oggi a Bari il primo aborto farmacologico dall’immissione sul mercato

di Marco Mancini Commenta

Passate le polemiche della Chiesa e dei politici leghisti sulla liceità o meno della pillola Ru486, l’aborto farmacologico è diventato a tutti gli effetti ufficiale in Italia, e oggi a Bari verrà applicato per la prima volta da quando è finita la fase sperimentale.

A testarlo volontariamente è una donna di 25 anni, la quale ha preferito ricorrere alla pillola piuttosto che all’intervento chirurgico. La pillola abortiva seguirà comunque l’iter deciso dalla Regione, e cioè verrà assegnata in regime di ricovero ospedaliero per la durata di 3 giorni.

A Bari la pillola viene sperimentata sin dal 2006 in regime di day-hospital, e dunque per la prima volta verrà effettuato un ricovero.

[Fonte: Ansa]