Scopre tumore al seno grazie a Grey’s anatomy

di Valentina Cervelli Commenta

Scoprire di avere un tumore al seno grazie a Grey’s Anatomy. Per una giovane madre americana l’essere appassionata di un telefilm ambientato in ospedale ha rappresentato davvero la differenza tra la vita e la morte.

E’ incredibile, ma la passione della donna per Grey’s Anatomy ha fatto in modo che la stessa potesse eseguire un’autodiagnosi corretta del suo stato di salute quando anche il medico che l’aveva in cura non era stato in grado di farlo. La serie televisiva ruota attorno alla vita sentimentale degli operatori sanitari di un ospedale di Seattle: in ogni puntata di concerto vengono però affrontate storie di medicina in grado di catturare l’attenzione dello spettatore. La ricostruzione delle malattie è spesso molto accurata e questo, come è accaduto in passato per “Dr. House” ha portato alcune persone a poter sfruttare questo fattore a proprio favore, aiutandoli a comprendere involontariamente le loro condizioni.

La giovane, giunta alla sua terza gravidanza, scopre di avere dei noduli al seno, duri al tatto. Si reca dal medico il quale la tranquillizza dicendo che è tutto normale e che si tratta del latte che sale in attesa della nascita del piccolo. Casualmente la donna nel guardare un episodio del serial tv si rende conto che il caso trattato nello stesso è molto simile al suo e che quei noduli che vengono scambiati per grumi di latte non sempre lo sono.

Si fa quindi accompagnare a fare una visita specialistica approfondita e scopre di avere un cancro al seno, maligno e al secondo stadio. Fortunatamente. Nonostante il ritardo archiviato nella diagnosi, si è potuti intervenire in tempo, eliminando la massa dal seno della donna completamente e sottoponendola alle cure necessarie e salvando sia la madre che il bambino. Tutto grazie alla passione della donna per Grey’s anatomy ed alla fortuna di aver visto, per puro caso, l’episodio giusto.

Photo Credit| Abc

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>