Tetraparesi spastica e gravidanza: una storia a lieto fine (video)

di Valentina Cervelli 0

Una storia d’amore e medicina: è possibile riassumere con queste poche parole la gravidanza di Gloria, una ragazza affetta da tetraparesi spastica fin da bambina ed il miracolo di cui si è resa protagonista insieme ai medici di Abano Terme.  La nascita di sua figlia Alessandra è l’ennesima dimostrazione che davanti ad un handicap spesso è il pregiudizio a creare l’ostacolo più grande ad un lieto fine.

Quello della maternità è un diritto di tutte le donne. Davanti a patologie come quella di Gloria, l’ignoranza e la mancanza di supporto medico e sociale fanno credere a molte di loro che si debba rinunciare ad una gestazione.  Niente di più sbagliato se ci si affida a personale sanitario serio e qualificato. La maternità all’interno di una condizione di disabilità non deve essere più vista come un tabù. Gloria, 28 anni, lo dimostra con la sua tenacia e la sua decisione nell’affrontare tutto al momento opportuno.  Uno stupendo video, girato dai sanitari ai quali la ragazza si è affidata, ci aiuta a comprendere meglio la storia ed emozioni ad essa correlata.

Nata in provincia di Padova, Gloria (come potrete vedere voi stessi nel video, N.d.R.) non ha mai vissuto la sua condizione di disabile come un impedimento ai traguardi da raggiungere, anche se la giovane è affetta da tetraparesi spastica e si trova sulla sedia a rotelle. Il desiderio di diventare madre è sempre stato radicato in lei e semplicemente, nel momento in cui lo ha ritenuto giusto, con il marito ha deciso di rivolgersi ad un centro specializzato, il Dipartimento per la Tutela della Salute della Donna e della Vita Nascente del Policlinico Abano Terme, per raggiungere il suo scopo.

L’équipe ostetrica guidata dal dottor Gianluca Straface, il responsabile dell’attività di neonatologia dottor Vincenzo Zanardo e la ginecologa Marina Pace hanno preso in gestione il caso di Gloria, mettendola a conoscenza dei potenziali rischi e problemi che si sarebbero potuti presentare sia per lei che per il nascituro, tra i quali, non ultimo, un parto prematuro.

L’intera equipe medica ha lavorato con alacrità e coesione per far sì che Gloria potesse rientrare nel campione delle poche ragazze tetraplegiche che nel mondo avevano potuto portare a compimento una gravidanza.  Un monitoraggio continuo delle condizioni di salute della madre e della bambina ed una terapia mirata hanno consentito alla piccola Alessandra di venire alla luce senza problemi.

 Dipartimento per la Tutela della Salute della Donna e della Vita Nascente – Policlinico Abano Terme

Screenshot| Policlinico Abano Terme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>