Contro le barriere architettoniche con ironia (VIDEO)

di Valentina Cervelli Commenta

Contro le barriere architettoniche con ironia. E’ quel che fanno Iacopo Melio e Lorenzo Baglioni. Il giovane della campagna #vorreiprendereiltreno ed il comico di Firenze hanno unito le loro forze e la loro bravura per denunciare con simpatia ma fermezza i problemi che spesso incontrano coloro affetti da disabilità.

Come spiega Iacopo, la canzone è nata per mettere “in musica” le difficoltà che lui stesso incontra per spostarsi da un luogo all’altro, anche se si tratti per l’appunto di un viaggio in treno, o altri spostamenti. Purtroppo ancora oggi nel 2015 vi è la necessità di rendersi conto che le città italiane non sono costruite per tenere conto delle persone disabili o affetti da difficoltà motorie: marciapiedi senza rampe, parcheggi per portatori di handicap inaccessibili. Tutti fattori che influenzano in maniera negativa l’esperienza di vita di chi è disabile. Nessuno sembra pensarci, ma un palazzo che non dà possibilità di accesso con rampe può compromettere anche l’accesso al lavoro delle persone che per deambulare hanno bisogno della carrozzella.

E non si sta esagerando: è ciò a cui va incontro chiunque non ha la possibilità di muoversi autonomamente con le proprie gambe. L’idea di Iacopo Melio e Lorenzo Baglioni, musicata sulla canzone “Vengo anche io, no tu no” di Enzo Jannacci è vincente non solo perchè è portata avanti con ironia e sagacia da due artisti validi, ma perchè porta le persone di ogni età a riflettere dando un messaggio diretto. E come spiega Iacopo, è proprio sulla popolazione bisogna puntare se si vuole portare le alte cariche a darsi da fare e modificare in meglio le infrastrutture per poter dare ad ogni cittadino il diritto di muoversi e vivere senza impedimenti.

La realtà ci dimostra continuamente che è difficile muoversi se si è affetti da disabilità. Che questo video possa aiutare a smuovere le coscienze? Speriamo.

Screenshot | Youtube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>