SLA, perchè l’Ice Bucket Challenge è importante (VIDEO)

di Valentina Cervelli Commenta

La Sla, la sclerosi laterale amiotrofica è una malattia neuro-degenerativa, grave e senza cura che colpisce i motoneuroni della persona. In un video per l’ALS Ice bucket Challenge, un giovane malato ci spiega perché è importante ogni singolo secchio di acqua ghiacciata e donazione dei vip.

 

C’è chi guarda questi video perché divertenti: è facile ridere della celebrità che si sente mancare il respiro per via dell’acqua fredda. Ma in pochi sanno che tale “sfida” è stata scelta perchè lo shock termico simula quella che diventa la sensazione continua di un malato di Sla che non riesce più a respirare autonomamente. La storia di Anthony potrebbe quasi essere definita limite, ma è reale. 26 anni appena, con una diagnosi di sclerosi laterale amiotrofica di appena quattro mesi fa. E’ una malattia che nella sua famiglia ha una componente ereditaria: vi è morta sua nonna e ne è affetta sua madre. Il ragazzo è il suo caregiver. E nel video, oltre alla parte “divertente” composta da lui in un particolare bikini che si fa lanciare acqua e ghiaccio addosso, vi è un un frammento più lungo e serio, dove è possibile vedere come si occupa della madre e spiega cosa significa per lui una simile iniziativa. E’ la prima in tal senso ben riuscita dall’associazione. Lo scorso anno in tutto il mondo furono raccolti solo 1,7 milioni di dollari. Quest’anno, grazie ai video virali delle celebrità, si è arrivati già ad oltre 30 milioni. E non solo per le donazioni vip, ma perché la gente si è informata, ed ha donato in massa.

E’ negli occhi bagnati dalle lacrime di Anthony, che spera nella ricerca che si capisce perché è importante che venga data agli scienziati la possibilità economica di lavorare su possibili terapie che almeno rallentino la malattia. Perché “è pauroso da morire”, come lui stesso sottolinea, ma se viene a mancare anche la speranza, a chi si ammala non rimane nulla. Volete qualche nome famoso? Stephen King, Bill Gates, David Beckam, Will Smith, Neil Patrick Harris e molti, tantissimi altri. Decine e decine di cantanti, attori, cuochi e sportivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>