AXURA Merz Pharmaceuticals (Memantina idrocloruro)

AXURA, Merz Pharmaceuticals

CATEGORIA: Farmaco antiglutamatergico, riduce il deterioriamento provocati dalla malattia di Alzheimer

FORMA FARMACEUTICA: Compresse rivestite, gocce

PRINCIPI ATTIVI: memantina idrocloruro

INDICAZIONI: Indicato per il trattamento di pazienti con malattia di Alzheimer, nella forma da moderata a grave.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi componenti. Nei soggetti che hanno avuto episodi di epilessia, convulsioni o disturbi a carico del sistema nervoso centrale devono assumere Axura solo sotto stretto controllo medico. Particolare cautela va prestata anche ai pazienti affetti da insufficienza renale ed epatica e con problemi cardiocircolatori. Gli effetti collaterali più comuni in corso di trattamento con il farmaco sono capogiri, cefalea, nausa, stipsi ed ipertensione. Il medicinale può provocare sonnolenza per cui è preferibile astenersi dalla guida in seguito all’assunzione. Non somministrare nei bambini al di sotto dei 18 anni di età, in gravidanza ed allattamento.

NOTE:  Il glutammato è il principale neurotrasmettitore eccitatorio nell’encefalo. Un’eccessiva stimolazione di questa sotanza può però determinare un danno neuronale poichè viene favorito un accumulo di calcio all’interno del neurone che è alla base di numerosi processi neurodegenerativi, come appunto il mordo di Alzheimer. La Memantina, il principio attivo di Axura, permette proprio di ridurre tale processo degenerativo agendo positivamente sullo stato cognitivo dei pazienti malati di Alzheimer permettendo loro di svolgere le attività quotidiane che normalmente vengono compromesse dalla malattia. Gli effetti collaterali registrati nei pazienti sottoposti a trattamenti sono stati transitori e di scarsa gravità. Tuttavia, una terapia di mantenimento della durata di 6 mesi con questo farmaco, Axura, che appartiene alla nuova categoria dei rimedi contro la malattia di Alzheimer, ha un costo circa € 772. Tal medicinale non è infatti inserito nella lista dei farmaci a carico del SSN.

Altri farmaci della stessa categoria: Exiba, Namenda, etc.

[Fonti principali: AAVV, Xagena.it, AAVV e-neurologia.it, AAVV InformazioneSuifarmaci.it]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.