Pomate antinfiammatorie, evitare l’uso d’estate

 
Marco Mancini
7 agosto 2010
Commenta

Le pomate antinfiammatorie, come quelle che si applicano per uso topico in caso di distorsioni o piccoli traumi, sono tra i medicinali più comuni, presenti in tutte le cause. Un avvertimento arriva però dall’Agenzia del Farmaco francese: quelli a base di ketoprofene non vanno assolutamente usati d’estate.

Il motivo? A contatto con il sole potrebbero peggiorare, anziché migliorare, la situazione della parte “malata”. Un esempio comune è la distorsione in spiaggia. Ci rimane il piede incastrato nella sabbia, per guarire più in fretta applichiamo la pomata e poi ci mettiamo al sole. In questo caso la pelle diventa molto sensibile e possono comparire eczemi, bolle e prurito che possono anche estendersi al di fuori dell’area colpita.

L’Afssaps (Agence française de sécurité sanitaire des produits de santé) ha infatti scoperto per prima che i farmaci antinfiammatori non steroidei che contengono ketoprofene comportano questi rischi e, dopo aver ripetutamente segnalato il problema alle autorità europee, ha finalmente ottenuto la conferma che attendeva:

Dopo la revisione delle formulazioni topiche a base di ketoprofene, il Comitato per i prodotti medicinali per uso umano (Chmp) dell’Agenzia europea per i medicinali ha concluso che il rapporto rischio-beneficio di questi farmaci continua a essere positivo.

La Francia già dal dicembre scorso aveva sospeso la vendita di questi prodotti, ma ora chiede che i medici consiglino ai propri pazienti come comportarsi in caso di assunzione di tali farmaci. I consigli sono semplici e come sempre basati sul buon senso: lavarsi bene le mani dopo aver applicato la pomata; proteggere dal sole la parte su cui è stata applicata la soluzione per l’intero periodo di trattamento e nelle 2 settimane successive; interrompere qualsiasi applicazione di fronte ad una reazione cutanea e contattare il medico.

Ma secondo l’agenzia francese c’è un altro pericolo per la nostra salute celato dietro i prodotti cosmetici “estivi”. Si tratta dell’octocrylene, un filtro solare utilizzato come ingrediente negli shampoo, creme, salviettine struccanti e gel per capelli. Si tratta di una fonte di reazione allergica per cui non c’è bisogno di esporsi al sole per subire una reazione, ma basta l’applicazione. Ma per passare un’estate più serena, basta stare un po’ più attenti e controllare bene le istruzioni prima di applicare un prodotto sulla nostra pelle.

[Fonte: Corriere della Sera]

Articoli Correlati
YARPP
Infezioni correlate all’assistenza in ospedale: è importante lavarsi le mani

Infezioni correlate all’assistenza in ospedale: è importante lavarsi le mani

Lavarsi le mani. Un gesto tanto semplice quanto importante. Ogni anno centinaia di milioni di persone in tutto il mondo sono colpite da infezioni più o meno pericolose durante i […]

AXIRON, Acrux (Testosterone)

AXIRON, Acrux (Testosterone)

AXIRON, Acrux CATEGORIA: Farmaci androgeni FORMA FARMACEUTICA: Deodorante antitraspirante in stick con applicatore appositamente progettato per facilitarne la corretta applicazione. PRINCIPI ATTIVI: Testosterone in soluzione al 2% INDICAZIONI: Axiron è […]

XELODA, Roche (Capecitabina)

XELODA, Roche (Capecitabina)

XELODA, Roche CATEGORIA: Farmaci agenti cito-statici (Pur non contenendo un agente citostatico propriamente detto, la capecitabina una volta assorbita dall’organismo viene trasformata in un agente antitumorale di questo tipo. ) […]

Come evitare il mal di schiena causato dal lavoro al computer

Come evitare il mal di schiena causato dal lavoro al computer

Il mal di schiena ti uccide? Non sei il solo. I problemi alla colonna vertebrale sono un rischio professionale prevenibile per tutti coloro che lavorano alla scrivania, ed hanno un’alta […]

Emicrania e fotofobia, colpa dei neuroni

Emicrania e fotofobia, colpa dei neuroni

L’ emicrania è un disturbo davvero molto diffuso in tutta la popolazione, con prevalenza delle donne, ma che coinvolge anche i bambini. Inoltre, esistono diverse tipologie di emicrania, ognuna caratterizzata […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento