Cicatrice rossa ed in rilievo, come toglierla?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico su cicarice rossa e in rilievo
Salve, ho avuto un operazione di asportazione di un neo sul seno destro e purtroppo mi è rimasta una brutta cicatrice (più o meno di 1,5cm) rossa e in rilievo sul decolté! Ho usato creme schiarenti contractubex, ma non vedo risultati soddisfacenti. Volevo sapere se con trattamenti più specifici il problema poteva risolversi o perlomeno appianare e sbiancare la cicatrice.

cicatrice rossa rilevo come togliere
 

Specializzazione Chirurgia Plastica
Tipo di Problema Cicatrice in rilievo e rossa da operazione

Risponde il Dottor Luigi Sala, specializzato in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica. Per contatti diretti è possibile visitare il sito Dr. Luigi Sala

Salve,
dalla descrizione potremmo trovarci di fronte una cicatrice cheloidea
(molto frequente in questa regione anatomica); se così fosse si
potrebbe avere un parziale miglioramento utilizzando fogli di silicone
per alcuni mesi (Sifravit o similari) a compressione della cicatrice
abbinati a ciclo di infiltrazioni intralesionali con cortisone
(Kenacort da 40 mg).
Si sconsiglia l’intervento chirurgico. Cordiali saluti, Dott. Luigi Sala.

 

 

 

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post su argomenti simili:

 

Cicatrice gonfia e dolente, quale causa?

Cicatrice su glande, come toglierla?

Cicatrice callosa e rialzata (cheloide), come toglierla?

Togliere la cicatrice dell’appendicite: esperto risponde

Cicatrice cheloide e laser, ecco cosa occorre sapere e FOTO

 

 

 

 

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock