MedicinaLive

Diabete

Diabete

Il diabete è una malattia cronica ed è dovuta ad elevati livelli di zucchero nel sangue.

CAUSE: L’insulina è un ormone prodotto dal pancreas per il controllo di zucchero nel sangue. Il diabete può essere causato da scarsità di insulina, resistenza all’insulina, o ad entrambi.

Ci sono tre tipi principali di diabete:

  1. Diabete di tipo 1 è di solito diagnosticato durante l’infanzia. Molti pazienti si scoprono ammalati dopo i 20 anni. In questa malattia, l’organismo produce poca insulina o per niente, tanto da rendere necessarie iniezioni giornaliere di insulina. La causa esatta non è ancora nota. Tra le più accreditate ci sono problemi genetici e virus.
  2. Diabete di tipo 2 è molto più comune del tipo 1. Esso costituisce la maggior parte dei casi. Di solito si verifica in età adulta. Il pancreas non produce abbastanza insulina da mantenere normali livelli di glucosio nel sangue. Molte persone col diabete di tipo 2 non sanno di averlo, anche se si tratta di una condizione grave. Il diabete di tipo 2 sta diventando più comune a causa della crescente obesità e mancanza di esercizio fisico.
  3. Il terzo tipo di diabete è chiamato “gestazionale” e si tratta di un elevato livello di glucosio nel sangue che si sviluppa in un momento qualsiasi della gravidanza in una donna che non ha il diabete.

Ci sono molti fattori di rischio per diabete di tipo 2, tra cui:

  • Età superiore ai 45 anni;
  • Cause genetiche;
  • Gestazionale o il parto di un bambino di peso superiore ai 4 Kg;
  • Cardiopatia;
  • Alto livello di colesterolo nel sangue;
  • Obesità;
  • Scarso esercizio fisico;
  • Alterazione nella tolleranza al glucosio;
  • Appartenenza ad alcuni gruppi etnici maggiormente esposti (in particolare afro-americani, nativi americani, asiatici delle Isole del Pacifico, americani e ispanici).

SINTOMI: Elevati livelli di glucosio nel sangue possono causare diversi problemi, tra cui:

  • Vista confusa;
  • Eccessiva sete;
  • Affaticamento;
  • Poliuria;
  • Fame;
  • Perdita di peso.

Tuttavia, se il diabete di tipo 2 si sviluppa lentamente, alcune persone non rilevano tutti i sintomi.
Sintomi di diabete di tipo 1:

  • Affaticamento;
  • Aumento della sete;
  • Poliuria;
  • Nausea;
  • Vomito;
  • Perdita di peso nonostante un aumento di appetito.

I pazienti con diabete di tipo 1 di solito sviluppano sintomi nel corso di un breve periodo di tempo.

DIAGNOSI: Una analisi delle urine può essere utilizzata per cercare glucosio e chetoni. Tuttavia un esame delle urine non può da solo diagnosticare il diabete. I seguenti test di glucosio nel sangue vengono utilizzati per diagnosticare il diabete: digiuno da glucosio; tolleranza al glucosio; test del glucosio non a digiuno.

TERAPIA: Gli obiettivi immediati sono il trattamento di chetoacidosi diabetica e dell’alto livello di glucosio nel sangue. Poiché il diabete di tipo 1 può iniziare improvvisamente e ha gravi sintomi, per le persone a cui è stato appena diagnosticato ci può essere la necessità di andare all’ospedale. Obiettivi a lungo termine del trattamento sono prolungare la vita; ridurre i sintomi; prevenire il diabete per evitare complicanze correlate, come la cecità, le malattie cardiache, l’insufficienza renale, e amputazioni degli arti.
Questi obiettivi si realizzano attraverso:

  • L’attenta analisi dei livelli di glucosio nel sangue
  • Esercizio fisico
  • Cura dei piedi
  • Pianificazione dei pasti e controllo del peso
  • Farmaci o uso di insulina

Le capacità di gestione anticipata del diabete contribuirà a prevenire la necessità di cure d’emergenza. Tali competenze includono:

  • Come riconoscere e trattare bassi livelli di zucchero nel sangue (ipoglicemia) e alto livello di zucchero nel sangue (iperglicemia)
  • Cosa e quando mangiare
  • Come prendere insulina o farmaci
  • Registrare i livelli di glucosio nel sangue
  • Test dei chetoni nelle urine
  • Regolare l’insulina nel cibo in caso di cambiamento di abitudini alimentari
  • Gestire i giorni di malattia

DIETA: Persone con diabete di tipo 1 devono mangiare all’incirca sempre allo stesso orario ogni giorno e cercare di essere coerenti con i tipi di alimenti che scelgono. Questo aiuta a prevenire che i livelli di zucchero nel sangue diventino troppo alti o bassi. Persone con diabete di tipo 2 dovrebbe seguire una dieta ben equilibrata e a basso tenore di grassi.

FARMACI: Farmaci per la terapia del diabete comprendono insulina e pillole per l’abbassamento di glucosio chiamati farmaci ipoglicemizzanti. Gli ammalati di diabete di tipo 1 hanno bisogno di iniezioni giornaliere di insulina. L’insulina non è disponibile sottoforma di pillola. Altre persone utilizzano un nuovo tipo di insulina per inalazione. A differenza del diabete di tipo 1, il diabete di tipo 2 può essere aiutato nella cura con esercizio fisico, dieta, e farmaci da prendere per bocca. Ci sono diversi tipi di farmaci usati per abbassare il livello di glucosio nel sangue nel diabete di tipo 2.

NOTE: L’esercizio fisico regolare è particolarmente importante per i malati di diabete. Esso aiuta il controllo di zucchero nel sangue, perdita di peso, e i livelli elevati di pressione arteriosa. Persone con diabete che fanno attività fisica regolare hanno meno probabilità di subire un attacco cardiaco o un ictus rispetto a quelli che non fanno movimento. Potrebbe essere necessario modificare la dieta o la dose di farmaci al modificare dell’intensità e della durata degli esercizi per mantenere livelli accettabili di zucchero nel sangue.
I diabetici hanno maggiori probabilità di avere problemi ai piedi. Il diabete può danneggiare i vasi sanguigni e i nervi e diminuire la capacità del corpo nel combattere le infezioni. Se non curati i piedi interessati possono anche essere amputati.
PREVENZIONE: Numerosi studi hanno dimostrato che il controllo rigoroso dei livelli di zucchero nel sangue e livelli di pressione sanguigna nei diabetici, contribuiscono a ridurre il rischio di malattia renale, malattia degli occhi, malattie del sistema nervoso, attacco di cuore e ictus.
Per evitare di agire troppo tardi, è bene recarsi al pronto soccorso se si hanno sintomi di chetoacidosi:

  • Dolore addominale
  • Affanno
  • Aumento della sete e dell’urinazione
  • Perdita di coscienza
  • Nausea
  • Rantolo
  • Confusione
  • Convulsioni o perdita di coscienza
  • Vertigini
  • Visione raddoppiata
  • Sonnolenza eccessiva
  • Mal di testa
  • Mancanza di coordinamento
  • Debolezza

Mantenere un peso corporeo ideale e uno stile di vita attivo può prevenire il diabete di tipo 2. Attualmente non esiste alcun modo per prevenire il diabete di tipo 1. Non vi è alcun test efficiace di screening per il diabete di tipo 1 nelle persone che non presentano sintomi. Lo screening per il diabete di tipo 2 e per chi presenta questi sintomi non è raccomandato per i bambini in sovrappeso che hanno altri fattori di rischio per il diabete a partire dai 10 anni, gli adulti (sopra i 25 anni) in sovrappeso che hanno altri fattori di rischio e adulti sopra i 45 se i sintomi si presentano ogni 3 anni.

Fonte: [http://health.nytimes.com; Alemzadeh R, Wyatt DT. Diabetes Mellitus. In: Kliegman RM, ed. Kliegman: Nelson Textbook of Pediatrics. 18th ed. Philadelphia, Pa: Saunders;2007; American Diabetes Association. Standards of medical care in diabetes — 2008. Diabetes Care. 2008; Eisenbarth GS, Polonsky KS, Buse JB. Type 1 Diabetes Mellitus. In: Kronenberg HM, Melmed S, Polonsky KS, Larsen PR. Kronenberg: Williams Textbook of Endocrinology. 11th ed. Philadelphia, Pa: Saunders Elsevier; 2008; Standards of medical care in diabetes–2007. Diabetes Care. Jan 2007]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.