leonardo.it

Dolore al ginocchio

Dolore al ginocchio

CAUSE: Il dolore al ginocchio di solito è il risultato di una scarsa forma durante l’attività fisica, oppure di un’attività praticata senza il riscaldamento o lo stretching adeguato. Un dolore semplice spesso passa da solo con un pò di riposo. Essere in sovrappeso può aumentare il rischio di creare problemi al ginocchio. Il dolore al ginocchio può essere causato da:

  • Artrite, compresa l’artrite reumatoide, l’osteoartrite e la gotta;
  • Cisti di Baker, un fluido che riempie il ginocchio nella parte posteriore e si manifesta con un gonfiore, il quale può accompagnare l’infiammazione dovuta ad altre cause, come l’artrite;
  • Borsite, infiammazione da ripetute pressioni sul ginocchio, come stare inginocchiati per lunghi periodi di tempo, eccessivamente, o per un infortunio;
  • Tessuto connettivo, come il lupus;
  • Dislocazione della rotula;
  • Sindrome della banda iliotibiale, un disturbo dovuto ad un infortunio della banda che va dal fianco verso l’esterno del ginocchio;
  • Infezione comune;
  • Lesioni al ginocchio, può causare sanguinamento che peggiora il dolore;
  • Tendinite, dolore nella parte anteriore del ginocchio che peggiora quando si fanno le scale o si cammina in pendenza;
  • Strappo al menisco, dolore all’interno o all’esterno del ginocchio;
  • Strappo del legamento, conduce al dolore e all’instabilità del ginocchio;
  • Distorsione, lievi lesioni ai legamenti causati da improvvise o innaturali torsioni.

Cause meno comuni sono:

  • Tumori ossei;
  • Malattia di Osgood-Schlatter.

DIAGNOSI: Il medico eseguirà un esame fisico, con particolare attenzione per le ginocchia, fianchi, gambe e le altre articolazioni. Per aiutarlo a diagnosticare la causa del problema, il medico farà un’anamnesi con domande sul dolore, sui diversi sintomi e sulle abitudini fisiche. I seguenti test diagnostici possono essere effettuati:

  • Analisi del fluido estratto dal ginocchio;
  • Raggi-X del ginocchio;
  • Risonanza magnetica del ginocchio se si sospetta una lesione al legamento o al menisco.

Passare da un fisioterapista per saperne su esercizi da fare come lo stretching ed esercizi di potenziamento; oppure da un podologo per protesi ortostatiche, se necessario. In alcuni casi, è necessario un intervento chirurgico. Ad esempio, se l’artrite è grave, una sostituzione dell’osso può essere raccomandata. Il recupero da problemi al menisco o al legamento è lento. Una terapia fisica spesso può essere necessaria.

TERAPIA: Molte cause del dolore al ginocchio, in particolare quelle relative all’eccesso di attività fisica, sono in grado di rispondere bene alle cure fai da te:

  • Riposo ed evitare di aggravare il dolore, in particolare non facendo attività che spostano pesi;
  • Applicare del ghiaccio. All’inizio si applica per 15 minuti ogni ora, dopo il primo giorno, applicare almeno 4 volte al giorno;
  • Tenere il ginocchio sollevato, per quanto possibile, per tentare di sgonfiarlo;
  • Comprimere delicatamente il ginocchio indossando un asse o benda elastica. Ciò può ridurre il gonfiore e fornire un sostegno;
  • Prendere acetaminofene per il dolore o ibuprofene per il dolore e gonfiore;
  • Dormire con un cuscino sotto o tra le ginocchia.

Il medico può prescrivere Agenti antinfiammatori non steroidei (FANS), che sono più forti rispetto a quelli disponibili senza ricetta. Se questi non sono di aiuto, il medico può iniettare uno steroide per ridurre il dolore e l’infiammazione. Chiamare il medico se:

  • Non è possibile sopportare il peso sul ginocchio;
  • Si ha dolore, anche senza problemi di peso;
  • Il ginocchio scricchiola o si blocca;
  • Il ginocchio è deformato;
  • Si ha febbre, rossore o calore attorno al ginocchio, o un significativo gonfiore;
  • Si ha dolore, gonfiore, intorpidimento, formicolio, o pelle bluastra al di sotto del ginocchio dolorante;
  • Si ha ancora dolore dopo 3 giorni di terapia a casa.

PREVENZIONE: Le direttive da seguire per evitare danni dalle ginocchia possono essere:

  • Aumentare il livello di attività lentamente nel tempo;
  • Sempre scaldarsi prima di esercitarsi, e poi raffreddarsi lentamente. Imparare esercizi corretti di stretching senza improvvisare;
  • Sostituire spesso le scarpe sportive. Chiedere consiglio su calzature corrette per la forma del proprio piede e sui propri movimenti.

Fonti: [Labropoulos N, Shifrin DA, O. Paxinos nuove prospettive per lo sviluppo di cisti poplitea. Br J Surg. 2004; http://health.nytimes.com/health/; Fithian DC. Destino del legamento crociato anteriore del ginocchio ferito. Orthop Clin North Am. 2002]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.